Il nuovo modo di leggere Napoli

Napoli Calcio a 5: contro il Civitella missione 3 punti

di / 0 Commenti / 38 Visite / 10 novembre, 2018

c73233df-159d-4be8-bf6d-e1f92f50ec2cRipetersi o meglio confermare la straordinaria prestazione di sette giorni fa contro l’Acqua e Sapone. Questa la missione del Lollo Caffè Napoli che dovrà vedersela fuori casa contro la neo-promossa Civitella. Nessuna gara è semplice e scontata. Gli azzurri dovranno fare a meno di Peric per squalifica e di Salas e Wilhelm per infortunio, ma ritrovano Jelovcic (che ha scontato il turno di squalifica). Una squadra in continua crescita che non vuole fermarsi in vista della fatidica sfida del 30 novembre, la finale di Supercoppa contro l’Acqua e Sapone. Prima della sosta di campionato del 17 novembre, gli uomini di Marìn incontreranno la Sandro Abate in Coppa Divisione mercoledì 14 novembre, poi la partita in casa contro il Real Rieti.

A suonare la carica in vista del tour de force capitan Massimo De Luca: “A Civitella sarà na partita difficile, con l’Acqua e Sapone abbiamo fatto un’ottima prestazione, ma è passato, dobbiamo pensare a domani.  Il Civitella si sta impegnando per costruire la propria salvezza. Noi faremo il possibile per continuare nella striscia positiva di risultati. E’ stato un buonissimo inizio di stagione, valutando soprattutto che siamo un gruppo nuovo con un tecnico nuovo. Abbiamo solo una sconfitta alle spalle e abbiamo giocato quasi contro tutte le squadre più forti. Ma per ora non abbiamo fatto ancora nulla. C’è tanto da lavorare e da giocare la finale di Supercoppa“.

Mister Marìn non si perde d’animo nonostante le assenze: “Loro giocano in casa e vorranno approfittarne per vincere. Anche noi abbiamo bisogno dei tre punti perchè il nostro obiettivo è arrivare tra le prime quattro. Rubio ci è mancato. E’ un giocatore  esplosivo, con grandi numeri, importante come tutto il resto dei ragazzi. Senza Wilhelm, Salas e Peric sarà difficile e tutti dovranno fare uno sforzo maggiore. Fino a dicembre abbiamo un calendario tosto ma dobbiamo affrontarlo sapendo di poter contare su tanti giocatori“.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)