Il nuovo modo di leggere Napoli

NCC: a Roma un servizio top

di / 0 Commenti / 148 Visite / 14 novembre, 2018

site_gallery_noleggioCome tutti sanno Roma è una delle città più belle del mondo ma allo stesso tempo più caotica, confusa e incasinata. Specialmente negli ultimi anni la situazione è diventata molto complessa e molto complicata per chi ci vive quotidianamente e chi si deve spostare continuamente per motivi di lavoro o familiari o di amicizia e svago.

Ma è anche molto complicata la situazione per chi viene da un’altra città per vacanza o per motivi personali e di lavoro. Se una persona vive a Roma o si reca a Roma e non ha la macchina e non vuole guidare o non può per qualunque motivo che sia di salute, legale ecc.., dovrà trovare alternative. In primis potrebbe pensare ai mezzi pubblici anche per una questione di risparmio.

Ma i mezzi pubblici funzionano bene? Assolutamente no e anzi come tutti sappiamo ci sono tanti problemi in merito ogni giorno e quindi le persone devono spesso organizzarsi in maniera diversa e adattarsi alla situazione.
Specialmente un libero professionista che si trova nella capitale e città eterna per lavoro, ha bisogno in genere di fare tanti spostamenti e in poco tempo e quindi non può permettersi di perdere troppo tempo e accettare i ritardi dei mezzi pubblici.

Di conseguenza può valutare come alternativa, specie se ha la possibilità economica per farlo, il servizio Ncc Roma. Oppure può valutare, come vedremo più avanti, anche le soluzioni relative al servizio di Taxi o di Uber e dovrà valutare vantaggi, svantaggi e benefici.

NCC Roma: cosa significa

NCC è l’abbreviazione di noleggio con conducente; servizio di trasporto passeggeri mediante veicoli, diverso dal taxi per il tipo di prelevamento dell’utenza , ovvero a chiamata diretta.

La legge che regolamenta questi tipi di trasporto pubblico non di linea è la Legge 15 gennaio 1992, n. 21, che recita così:

1. Autoservizi pubblici non di linea.
1  Sono definiti autoservizi pubblici non di linea quelli che provvedono al trasporto collettivo od individuale di persone, con funzione complementare e integrativa rispetto ai trasporti pubblici di linea ferroviari, automobilistici, marittimi, lacuali ed aerei, e che vengono effettuati, a richiesta dei trasportati o del trasportato, in modo non continuativo o periodico, su itinerari e secondo orari stabiliti di volta in volta.
Il Noleggio con Conducente NCC è una valida alternativa al taxi, in effetti, svolge il medesimo servizio e non sono molte le differenze che creano comunque una diversità tra i due servizi.
Nelle grandi città Italiane, il Taxi cittadino, si distingue dalle modifiche apportate alle auto destinate a questo servizio, colore unico, numero di autorizzazione, scritte laterali (in molti casi con numero radiotaxi o pubblicità), stemmi del Comune di appartenenza, tassametro, turni di servizio e quello che viene chiamato “pappagallo” ovvero, la scritta TAXI applicata sul tetto dell’autovettura.
Nel caso del Noleggio con Conducente, il colore dell’autovettura è deciso dal titolare dell’impresa, scelta assecondata delle esigenze o dalle richieste della clientela, che in genere è fissa e continuativa.
Le auto da noleggio con conducente, non riportano modifiche significative, se non per il contrassegno con la scritta noleggio con conducente NCC e numero dell’autorizzazione applicato all’interno del parabrezza, e per lo scudetto nella parte posteriore del veicolo con l’abbreviazione NCC, solitamente di fianco alla targa.
Ncc Roma: differenze con taxi
Il taxi tecnicamente trasporto pubblico non di linea, viene utilizzato solitamente per percorsi cittadini e aeroportuali, la tariffa viene visualizzata sul tassametro sin dal momento della partenza ed è determinata da un calcolo misto chilometrico/tempo.
Si può utilizzare questo servizio chiamando i numeri radiotaxi, fermandolo per strada, o partendo dalle piazzole contrassegnate e delimitate da strisce gialle, la clientela è per ovvi motivi casuale visto che il servizio TAXI non prevede l’accettazione di prenotazioni, ma solo chiamate al momento.
Il noleggio con conducente tecnicamente trasporto privato non di linea, è un servizio di prenotazione e noleggio auto con autista, parte da una rimessa privata, si utilizza solitamente per tratte extraurbane, aeroportuali, disposizioni orarie e servizi di rappresentanza, è più conveniente del classico servizio taxi sulle lunghe tratte e su servizi di disposizione oraria, lo è meno nelle tratte brevi, la tariffa viene concordata al momento della prenotazione, che nel servizio del noleggio con conducente è obbligatoria e viene effettuata telefonicamente o con una mail.
Con il servizio di noleggio con conducente è possibile scegliere la tipologia di veicolo che si intende utilizzare: auto, minivan, autobus.
Il noleggio con conducente ed il taxi hanno le stesse agevolazioni legate alla circolazione stradale, possono percorrere corsie preferenziali e zone traffico limitato (ZTL), possono circolare anche nei giorni di blocco del traffico, privilegi comunque vincolati agli orari di servizio.
Ncc Roma: cosa fare per diventare autista privato Ncc
Diventare autista Ncc Roma. può far avviare un’attività in proprio capace di dare belle soddisfazioni a chi ha la passione per la guida.
Letteralmente l’acronimo si traduce in Noleggio Con Conducente, una forma di prestazione di servizio di trasporto occasionale alternativo a taxi o mezzi pubblici. In un’attività in proprio di N.C.C. si è liberi di  contrattare il prezzo della corsa (entro determinati limiti) e gestiamo un’attività in proprio sotto tutti i punti di vista.
Ma qual è l’iter per diventare autista Ncc Roma?
Innanzitutto partiamo dalla base: la patente. Per conseguire una licenza di questo tipo occorre possedere la patente di categoria B da almeno 3 anni e, in ogni caso aver compiuto i 21 anni di età.
Ma non basta questo, oltre la patente B occorre l’abilitazione CQC (Carta di Qualificazione Conducente). Se non si possiede si deve essere pronti ad affrontare un investimento che si aggira intorno ai 2.000,00 euro tutto compreso.
L’abilitazione CQC ci rende degli autisti professionali e si tratta di un requisito fondamentale nel caso di un’attività di autista N.C.C.
A questo punto occorre l’iscriversi alla Provincia come ‘autista autorizzato al trasporto pubblico’, ma per far questo bisogna superare un esame di idoneità.
Il passo successivo è l’iscrizione alla Camera di Commercio della propria attività; si dovrà attestare altresì di possedere un’adeguata autorimessa che accoglie l’auto utilizzata per l’attività.
Il numero di licenze emesse dal comune non è infinito, anzi, è limitato
Rivolgiti a loro https://www.ncc-roma.cloud/ per un servizio impeccabile

 

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)