Il nuovo modo di leggere Napoli

Complesso Monumentale Santa Maria degli Incurabili: attivata convenzione con la Federico II

di / 0 Commenti / 34 Visite / 30 marzo, 2019

facciata%20ospedale A lavoro per il Complesso Monumentale Santa Maria degli Incurabili. Ciro Verdoliva: «Attivata una convenzione con la Federico II finalizzata alla definizione delle azioni per la messa in sicurezza dei manufatti. Entro una settimana i primi accertamenti saranno conclusi per definire un primo livello di rischio »
Prosegue a ritmo serrato il lavoro della Struttura Commissariale volto a risollevare le sorti del Complesso Monumentale Santa Maria degli Incurabili, interessato ormai da tempo da un grave quadro fessurativo. Dopo i sopralluoghi fatti di concerto con i Vigili del Fuoco, Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, Soprintendenza per i Beni Artistici e Monumentali, Protezione Civile e Comando di Polizia Locale, l’attenzione del Commissario Straordinario Ciro Verdoliva è volta a completare gli accertamenti tecnici propedeutici ad una Conferenza dei Servizi che dovrà valutare e condividere le azioni e gli interventi necessari per ripristinare una situazione gravemente compromessa. «Abbiamo già eseguito il monitoraggio del sottosuolo con il geo-radar per evidenziare cavità e consistenza dei terreni nonché attivato il monitoraggio continuo che ci consente di raccogliere i dati e controllare ogni movimento tridimensionale dell’edificio; stiamo completando l’aggiornamento del quadro fessurativo per compararlo a quello del 2015 già agli atti dell’ufficio tecnico». «Vista l’importanza dei luoghi e la complessità della situazione – conclude il commissario Verdoliva – ho disposto che i primi accertamenti siano completati entro la settimana prossima così da definire un primo livello di rischio». Intanto, Verdoliva ha sottoscritto una convenzione con il Dipartimento di Strutture per l’Ingegneria e l’Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II diretto dal prof. Andrea Prota e rappresentato per tali attività dal prof. Edoardo Cosenza, che fornirà alla Asl Napoli 1 Centro un importante ed autorevole supporto finalizzato alla definizione delle azioni con indicazione delle tipologie di interventi di messa in sicurezza dei manufatti abbisognevoli di “cura”.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)