Il nuovo modo di leggere Napoli

Il triste destino di Imma, madre di un bimbo di due anni: travolta da un carico di patate

di / 0 Commenti / 1176 Visite / 21 giugno, 2019

18813993_10213675094737733_6557925972295797105_nUna vita giovane, rosea e ricca di premesse che avrebbero assicurato alla 29enne Imma Papa un’esistenza felice, se non fosse rimasta travolta da un carico di patate, mentre percorreva l‘Asse Mediano, nel tratto tra Acerra e Afragola, durante il pomeriggio di giovedì 20 giugno.

Residente a Forchia, piccolo comune nel Beneventano, la 29enne percorreva quella strada tutti i giorni per recarsi all’aeroporto di Capodichino dove lavorava come hostess.

La giovane stava viaggiando sull’Asse Mediano e da poco aveva superato l’uscita del centro commerciale “Le Porte di Napoli”, tra Acerra e Afragola quando un camion che trasportava patate e che transitava sulla corsia opposta, ha perso il carico composto da diversi cassoni contenenti quintali di patate. Il carico ha colpito le auto che viaggiavano in direzione Lago Patria, travolgendo in pieno la Fiat 500 guidata dalla ragazza. Sul posto sono giunti immediatamente i sanitari del 118 che hanno soccorso la donna. Le sue condizioni sono apparse subito gravi. La 19554588_10213978704727793_8097007364834390299_ngiovane ha perso conoscenza ed è stata trasportata al pronto soccorso più vicino, ma è deceduta poco dopo per la gravità delle ferite riportate nell’incidente.

15741278_10212076189446100_7239070297791767787_nSposata dal 2016 e madre di un bambino di due anni, il marito Domenico, è immediatamente accorso sul posto dopo aver ricevuto la tragica notizia.

Una vita felice quella della giovane hostess che nel 2013 si era laureata all’Orientale di Napoli, nel 2013. Il lavoro, il coronamento del sogno d’amore convolando a nozze con il suo Domenico nel 2016, quando Imma era già incinta del piccolo Francesco.

Un sogno di ordinaria felicità, una vita giovane, spezzati alle 15 di giovedì 20 giugno, quando il destino ha scritto un finale ben più amaro per Imma, Domenico e per il suo bambino che a soli due anni dovrà imparare a vivere senza sua la mamma.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)