Il nuovo modo di leggere Napoli

Universiade, la Federginnastica elogia il PalaVesuvio di Ponticelli

di / 0 Commenti / 84 Visite / 8 luglio, 2019

1201525193858_ponticelli_palavesuvio001Dalla Federazione Ginnastica d’Italia arrivano i complimenti agli organizzatori e ai volontari della 30^ Summer Universiade per il lavoro svolto e la passione dedicata alla realizzazione del PalaVesuvio di Ponticelli, l’impianto sportivo polifunzionale nella periferia est di Napoli.

“Siamo molto orgogliosi e soddisfatti della preparazione dei campi gara e di quelli di allenamento per la Ginnastica – ha dichiarato Gherardo Tecchi, Presidente della Federazione – Il PalaVesuvio è veramente la rappresentazione di un miracolo in cui pochi credevano prima dell’inizio della trentesima Universiade. Un vero gioiello”.

Il PalaVesuvio di Ponticelli sarà ancora teatro di gara con il torneo di ginnastica ritmica, a partire dall’11 luglio, con le finali il 12 e il 13, dopo il successo della ginnastica artistica che ha guadagnato 3 podi, rispettivamente medaglia di bronzo a squadre per Carlotta Ferlito, Lara Mori e Martina Rizzelli, argento per Lara Mori alla trave e oro per Carlotta Ferlito nel corpo libero.

“Il nostro auspicio – continua Tecchi – è quello di vedere questi impianti continuare a lavorare a pieno regime anche in futuro. La Federazione Ginnastica d’Italia è disponibile ad incontrarsi con l’amministrazione comunale di Napoli affinché il PalaVesuvio di via Argine diventi un fulcro della Ginnastica italiana e campana in generale e della Ginnastica partenopea, in particolare”.

La ginnastica ritmica sarà l’unico programma obbligatorio esclusivamente femminile della 30^ Summer Universiade con tutti gli attrezzi, oltre ai gruppi che si cimenteranno con 5 palle e 3 cerchi e 2 nastri.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)