Il nuovo modo di leggere Napoli

Da venerdì 12 a domenica 14 luglio a San Vitaliano l’evento “Le vie dell’Eremo”

di / 0 Commenti / 195 Visite / 11 luglio, 2019

copertinafb_eremo“Un festival intimo che fa silenzio e fa rumore allo stesso tempo”. Così ha definito l’edizione 2019 di “Le Vie dell’Eremo” Pierluigi Tortora, direttore artistico della kermesse in programma 12, 13 e 14 luglio all’Eremo di San Vitaliano di Casola (Caserta).

Il tema scelto per la settima edizione della manifestazione è “Salite e discese” che parleranno di “radici, di martiri dei giorni nostri come Paolo Borsellino o salite e discese fisiche con la passeggiata verso la Croce del Giubileo in programma domenica mattina”, rivela Tortora.

Dopo l’anteprima del festival con il Premio Eremo consegnato a Gianfranco Paglia, finalmente si comincia. Si parte venerdì 12 giugno alle 21 con il concerto degli Arianova, storica band casertana che esegue canti di lavoro, d’amore e di protesta, tammurriate, pastorali, tarantelle e pizziche recuperate sul territorio, utilizzando corde, flauti, tammorre e tamburelli, triccaballacche, putipù, castagnette, violino dei poveri, zampogna, ciaramella, fisarmonica, altri strumenti popolari.

Sabato 13 giugno alle 20,30 ci sarà lo spettacolo teatrale “Paolo B.”, di e con Pierluigi Tortora ed Ernesto Mese. A seguire “Palchi Aperti”, una sorta di chiamata alle arti da parte del direttore Tortora che ha voluto offrire uno spazio a chiunque abbia voglia di esibirsi.

Domenica 14 luglio alle 8 è in programma la consueta “passeggiata libera”, vera e propria peculiarità del festival che mira anche alla riscoperta delle bellezze paesaggistiche delle frazioni collinari casertane. Stavolta la meta sarà la Croce del Giubileo. Alle 21, invece, ci sarà il concerto “Piccole Partenze” di Gennaro Vitrone prima con il pianista Fabio Tommasone, con una suggestiva apertura piano e voce pensata per l’occasione, a cui si aggiungeranno man mano gli strumentisti della band Almerigo Pota e la sua tromba, Gianpiero Cunto, Dario Crocetta, Donato Tartaglione e Pasquale Iadicicco. Nel corso del concerto saranno letti due scritti sul tema dei migranti e della partenza, a cura di Chiara Vitrone e Pierluigi Tortora.

Il festival gode del patrocinio del Comune di Caserta, della Provincia di Caserta e della Camera di Commercio. Hanno collaborato per la sua realizzazione l’associazione Eremo San Vitaliano, la Bottega del Teatro, l’Asd SocialEvent Promotion, la Proloco Casertantica. Si ringraziano, infine, Fiat Amica Gruppo Palmesano, Fiditalia, ENSI, Smc, Tommaso Sangiovanni.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)