Il nuovo modo di leggere Napoli

I tarocchi come si leggono? Lo spiega la nostra Cartomante Veronica

di / 0 Commenti / 305 Visite / 13 agosto, 2019

maga-tarocchi-cartomante-def-2L’arte dei tarocchi e della loro lettura sembra estremamente misteriosa a tantissime persone. Secondo qualcuno ci sarebbe un vero e proprio mistero nelle modalità di lettura dei tarocchi e dei loro significati, che richiederebbero una certa dose di sensibilità e magia per poter essere decifrati. In realtà leggere i tarocchi non è così difficile come sembra e non si tratta di dover memorizzare tutte le immagini. I tarocchi vanno letti da soli o associati alle altre carte e per farlo è possibile seguire questa piccola guida che spiega i tarocchi come si leggono.

La lettura dei tarocchi per qualcuno può essere semplicemente un gioco, per altri invece sono molto importanti. In ogni caso la lettura dei tarocchi non deve andare ad interpretazione personale ma vi sono dei canoni ben precisi da seguire nella loro interpretazione, come ci spiega la nostra Cartomante Roma Veronica.

Chiunque sia incuriosito dalla lettura di queste carte può avvicinarsi al mondo dei tarocchi con qualche semplice passo. Innanzitutto non serve alcuna potenzialità di magia o di chiaroveggenza per poter decifrare queste carte ed il loro significato. Se per gioco o curiosità volete sapere come leggerle, eccovi accontentati.

Quando parliamo di tarocchi possiamo distinguere le carte degli arcani maggiori da quelle degli arcani minori.

 

Cosa sono gli arcani maggiori

 

Gli arcani maggiori sono 22 carte e la loro lettura può cambiare a seconda che cadano al diritto o al rovescio. Ognuna di queste carte ha un suo significato: si va dal Bagatto, che rappresenta il principio (se girata per diritto) o difficoltà nell’affermarsi e problemi di fiducia, al rovescio. La papessa al diritto rappresenta la sposa e la madre e la divinazione, al rovescio presunzione, passione e ignoranza. L’imperatrice al diritto significa intelligenza, benessere e creatività, al rovescio sterilità, inimicizia, disarmonia. C’è poi l’imperatore, che al diritto significa autorità, ricchezza, potere, benessere, al rovescio tirannia e debolezza.

Il Papa se dritto simboleggia la compassione e la saggezza, al rovescio bigottismo e fragilità. L’innamorato al diritto parla di innamoramento e ottimismo, al rovescio rottura dell’amore e aridità. Il carro al diritto rappresenta l’indipendenza ed il successo, al rovescio il panico e il fallimento.

Così via per ognuno dei tarocchi arcani maggiori che come abbiamo detto sono 22 e a seconda che cadano dritti o rovesci possono significare qualcosa di positivo o negativo.

 

Cosa sono gli arcani minori

 

Gli arcani minori sono tarocchi che hanno significati molto precisi, riconducibili al mondo della vita quotidiana e degli affetti. Sono quattro gruppi da 14 carte ciascuna. In base agli abbinamenti ai riferimenti astrologici possono avere dei diversi significati.

I quattro gruppi degli arcani minori si distinguono fra bastoni (simbolo maschile e di comando), coppe (simbolo della femminilità e della creatività artistica), denari (simbolo dell’economia e dello studio e del successo/emancipazione sociale) e spade (simbolo dell’aggressività sia positiva che negativa e del potere).

Gli arcani minori sono contrassegnati da un numero e ogni carta è collegata ad un diverso significato. Ad esempio il numero 1 è connesso al simbolo maschile, il numero 2 invece a quello femminile.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)