Il nuovo modo di leggere Napoli

Ponticelli: lite tra giovani sfocia nel sangue. Arrestato un 19enne

di / 0 Commenti / 2240 Visite / 13 ottobre, 2019

denunciati-padre-e-figlio-per-aggressione-allinquilino_2243137 Intorno alle 23 di venerdì 11 ottobre, una banale lite tra giovani è sfociata nel sangue a Ponticelli: un giovane accoltellato e un altro arrestato. Questo il bilancio dell’episodio generato da alcuni messaggi che la vittima avrebbe inviato ad una ragazza su Instagram, generando l’ira della sua fidanzata.

In questo scenario è avvenuta la discussione, culminata con l’accoltellamento del giovane, all’interno dell’appartamento della ragazza alla quale aveva inviato i messaggi, dalla quale si era recato insieme alla fidanzata per chiarire la situazione. Ad attenderli nell’appartamento c’era anche il 19enne Andrea Miele, residente a Ponticelli e già noto alle forze dell’ordine.

Durante la lite, Miele ha più volte colpito il giovane con un coltello da cucina di 20 centimetri, infliggendogli in totale sei coltellate: quattro alla gamba sinistra, una alla spalla e un allo sterno.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Ponticelli, con la collaborazione di quelli del Nucleo Radiomobile di Napoli, del Nucleo Operativo di Poggioreale e del Reggimento Campania che hanno tratto in arresto Miele ed hanno sequestrato il coltello, nascosto sull’armadio della camera da letto.

Arrestato dai militari per lesioni aggravate, Miele è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio, mentre la vittima ha riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)