Il nuovo modo di leggere Napoli

Sigaretta elettronica: istruzioni per l’uso

di / 0 Commenti / 224 Visite / 15 ottobre, 2019

smoking_gelsi_wr_03 In un momento storico in cui si registra un autentico boom di utilizzo di metodi alternativi al fumo di sigaretta e la sigaretta elettronica rappresenta un’autentica moda dilagante, a tal punto da affascinare anche i non fumatori, la confusione è tanta, così come la disinformazione.

Smo-king, leader nel settore della sigaretta eletronica, offre una miriade di prodotti che ben si adattano a tutte le tipologie di esigenze, rappresentando un’efficace alternativa al fumo così come confermato dalla maggioranza dei medici italiani che si sono espressi a favore delle sigarette elettroniche. A dimostrarsi particolarmente favorevoli al principio della riduzione del danno, gli specialisti in cardiologia vascolare (75%) seguiti dagli urologi (64,5%), allergologi (60,7%) e dai medici delle malattie dell’apparato respiratorio (57%).

Ma cos’è la sigaretta elettronica?

La sigaretta elettronica è un dispositivo ideato per l’inalazione tramite vapore di liquido aromatizzato, che può contenere o meno nicotina. Il vantaggio, rispetto alla sigaretta tradizionale sta nel fatto che non avviene alcun tipo di combustione, riducendo quindi i rischi connessi all’assunzione di sottoprodotti cancerogeni del tabacco. L’atto di utilizzare questo apparecchio è stato battezzato “svapare”: la e-cig è molto simile alla normale sigaretta in quanto mima la gestualità e le sensazioni. Data questa similitudine nell’esperienza, molta gente prova ad usare la sigaretta elettronica per smettere di fumare.

Esistono, inoltre, tantissime varianti di liquido sigaretta elettronica italiani e stranieri, ma è importante scegliere quelli certificati.

Com’è fatta la sigaretta elettronica?

La sigaretta elettronica si compone: di un serbatoio che contiene il liquido, di un atomizzatore che trasforma il liquido in vapore e di una batteria che serve a far funzionare il meccanismo.  Ogni modello presenta delle varianti in questi componenti.

Gli atomizzatori rappresentano il componente principale della sigaretta elettronica, poichè consentono al liquido di evaporare.

Esistono diversi tipi di atomizzatori :

  • Atomizzatori con tank non rigenerabili
  • Atomizzatori con tank rigenerabili
  • Atomizzatori da dripping rigenerabili
  • Atomizzatori rigenerabili bottom feeder

Gli atomizzatori con tank non rigenerabili sono caratterizzati dalla presenza di un serbatoio in vetro o in policarbonato e da un resistenza prefatta. Tale resistenza viene prodotta dal produttore di ogni atomizzatore ed è necessario cambiarla periodicamente a seconda di quanto viene utilizzato l’atomizzatore ; in linea di massima viene sostituita quando non si avverte più il sapore del liquido, quando la quantità di vapore generato non è più soddisfacente o quando restituisce sapore di bruciato.

Gli atomizzatori con tank rigenerabili sono composti da un serbatoio in vetro o in policarbonato e da una base rigenerabile . La particolarità di questi tipi di atomizzatori è che non è necessario acquistare delle resistenze prefatte, bensì sarà necessario creare la resistenza utilizzando del filo resistivo e del cotone , quindi per utilizzare questi tipi di atomizzatori è necessario avere una certa esperienza nelle rigenerazioni.

Gli atomizzatori da dripping rigenerabili sono caratterizzati dall’assenza di un serbatoio. Gli atomizzatori da dripping vengono scelti per la loro eccellente resa aromatica. I componenti di quest’atomizzatore sono la base, che dovrà essere rigenerata manualmente, ed un top cap. Sarà quindi necessario rigenerare l’atomizzatore con il filo resistivo ed il cotone. Per essere utilizzato bisognerà versare il liquido all’interno del top cap, senza doverlo svitare, direttamente sul cotone e versarlo nuovamente ogni 4/5 tiri.

Gli atomizzatori rigenerabili bottom fedeer sono un particolare tipo di atomizzatori da utilizzare sulle box bottom fedeer. Anche questa categoria di atomizzatori è da rigenerare manualmente con del filo resistivo e del cotone, tuttavia la modalità di inserimento del liquido è differente; questi atomizzatori alla loro base hanno un pin forato, il liquido arriva al cotone premendo il flacone presente all’interno della box bottom feeder.

Come si scelgono i liquidi per sigaretta elettronica più efficaci per smettere di fumare?

Vaporart, liquidi ispirati al mondo americano, con una maggiore quantità di glicerina vegetale che consente di avere una fumosità accentuata ed una percezione del mix aromatico molto ‘rotonda’, ricercata e piacevole, fanno di questo brand uno dei più affidabili.

Tra i più gettonati, anche gli aromi Flavourart, prodotti dall’azienda leader nel mercato italiano di aromi concentrati alimentari e non per sigarette elettroniche e che annovera una vasta gamma di liquidi con e senza nicotina. Tra gli aromi al tabacco più apprezzati: Virginia, Latakia Max Blend, Black Fire, Cubano, 7 Foglie; invece, tra i migliori aromi per Sigaretta Elettronica Fruttati: frutti di Bosco, Frutto del Drago, Fragola, Pistacchio, Kiwi, Crema, Vaniglia, Anguria Flavourart, Banana, Americano, Anice, Joy, Torrone, Panettone, Aroma Red bull.

 

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)