Il nuovo modo di leggere Napoli

Pizza fritta alla napoletana: la ricetta

di / 0 Commenti / 139 Visite / 19 ottobre, 2019

pizza-fritta-960x639 La pizza fritta napoletana è uno dei celeberrimi street food più gettonati lungo le strade della città, soprattutto quelle del centro storico e che viene piacevolmente proposto anche nella versione home made, non solo per la semplicità della preparazione, ma soprattutto per il successo che riscuotono.

INGREDIENTI:

PER L’IMPASTO DELLA PIZZA:

  • 350 g di farina tipo “00”
  • 1 cucchiaino di lievito secco di birra o 12 g di lievito fresco
  • 220 ml d’acqua tiepida (più un po’ se necessario)
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero
  • semola di grano duro per spolverare

PER FRIGGERE E FARCIRE:

  • 400 g di polpa rustica di pomodoro
  • un pizzico di zucchero
  • una manciata di foglie di basilico
  • 5 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • abbondante olio per friggere
  • sale

Prima di tutto, preparare l’impasto: sciogliere il lievito in acqua tiepida con un pizzico di zucchero e lasciarlo gonfiare per 10 minuti. In una ciotola, miscelare la farina insieme al composto di acqua, zucchero e lievito, aggiungere l’olio, il sale e impastare il tutto fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. Lavorare l’impastosu una spianatoia fino a quando non diventerà liscio, morbido ed elastico. Formare una palla, infarinarla leggermente e lasciarla lievitare in un luogo caldo al riparo da correnti d’aria. Attendere all’incirca un’ora – un’ora e mezza, fino che l’impasto raddoppi di volume.

Nel frattempo far asciugare la passata di pomodoro rustica in un pentolino, insaporirla con un pizzico di sale, un pizzico di zucchero, foglie di basilico e un goccio d’olio.

Prendere la pasta per la pizza lievitata e dividerla in 8 palline. Stendere ogni pallina in modo da formare un disco di almeno 10 – 15 cm di diametro. Se necessario, spolverare la spianatoia con un po’ di semola.

Versare l’olio per friggere in una pentola e scaldatelo. Quando sarà bollente, immergere le pizze una o due volta. Friggerle su entrambe i lati e raccoglierle quando saranno belle dorate. Riporle su della carta assorbente da cucina per asciugare l’olio. Per mantenerle al caldo, riporle nel forno caldo a 150°C.

Una volta terminata la frittura di tutte le pizze, farcirle con la salsa di pomodoro calda. Spolverare il parmigiano grattugiato e guarnire con qualche foglia di basilico fresco.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)