Il nuovo modo di leggere Napoli

Venerdì 25 ottobre al Symposium Bistrot: “la Maialata”, percorso enogastronomico a base di maiale

di / 0 Commenti / 236 Visite / 24 ottobre, 2019

75220763_2503548479924078_770070043986755584_n Venerdì 25 ottobre, il Symposium Bistrot di Ottaviano presenterà la quinta ed ultima tappa di “Sfumature“: un percorso eno-gastronomico in 5 tappe, alla scoperta delle eccellenze del territorio.

Ogni serata è stata condita e contraddistinta da pietanze preparate sulla base di un particolare ingrediente locale. Ciascuna cena ha proposto un menù composto da: 3 antipasti, un primo piatto, un dessert, accompagnati da acqua e un calice di vino.

Dopo la serata dedicata al polipo, alla zucca, alla castagna e alla patata,il protagonista dell’ultimo appuntamento sarà il maiale.

Una quinta tappa off limits per i vegani, seppur animata da uno dei sapori più forti e caratteristici della tradizione gastronomica campana, onnipresente in alcune delle ricette più apprezzate del patrimonio culinario squisitamente  campano, oltre che un prezioso alleato tanto delle massaie quanto degli chef più quotati, sempre a caccia di nuove portate da proporre, la versatilità del maiale e le infinite versioni e sfumature alle quali ben si presta, promettono una cena da leccarsi i baffi. 

Protagonista essenziale nel sistema alimentare dell’uomo, il suo allevamento risale a tempi antichissimi, utilizzato in svariati modi culinari, di lui è noto il detto “non si butta via nulla”: il protagonista gastronomico di questo appuntamento promette faville.

Il menù (20 € a persona), prevede:

Tortino salsiccia friarielli e tarallo croccante

Crema di patate, porro e polvere di bacon

‘O pere e ‘o musso

Tagliolini alla gricia

Flan al cioccolato fondente e marmellata di melanzane piccante

Acqua, calice di Aglianico e caffè

Per info e prenotazioni, clicca qui.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)