Il nuovo modo di leggere Napoli
video

VIDEO-Napoli, rubano l’espositore di un parrucchiere e il video diventa virale

by / 0 Comments / 263 View / 4 gennaio, 2020

vlcsnap-2020-01-04-17h55m50s080 Il 2019 è terminato con un’amara sorpresa per il parrucchiere napoletano Roberto Esposito, proprietario di un salone nel cuore del centro storico di Napoli, a pochi metri da piazza Dante.

Una donna, con la complicità di una persona alla guida di un furgone, poche ore prima di festeggiare il nuovo anno, ha rubato l’espositore pubblicitario che da anni giace all’esterno del salone del parrucchiere Roberto Esposito. “La performance” della donna e del suo complice è stata immortalata dalla telecamera di videosorveglianza del salone.

Il parrucchiere, finito di recente sotto i riflettori per aver trascorso un pomeriggio all’ospedale Pausilipon di Napoli per sistemare il look delle mamme dei bambini ricoverati, ha deciso di pubblicare il video del clamoroso furto subito lo scorso 31 dicembre sui suoi canali social per consentire agli utenti e ai cittadini di riconoscere gli autori di quel gesto spregevole e di manifestargli tutto il loro disappunto, condannando quella condotta, affinchè quei ladri possano vergognarsi, vedendosi apostrofare da tutti, dal parrucchiere in primis, come “il cancro della città di Napoli.”

Roberto Esposito, insieme al video, ha pubblicato un messaggio piuttosto eloquente: “Volevo dire a questa che ha rubato un cavalletto da fuori alla traversa dove abbiamo il salone e anche all’autista che collabora con lei che voi siete il cancro che accompagna da sempre questa fantastica città si o mal e sta città.
Vi auguro un buon anno.”

Il video è immediatamente diventato virale e numerosi utenti si sono sentiti in dovere di manifestare solidarietà al parrucchiere per il vile attacco subito, condannando senza peli sulla lingua il furto.

Il parrucchiere napoletano, amatissimo sui social non solo per la magnanimità che lo contraddistingue, ma anche e soprattutto per gli splendidi look che propone, non ha perso il sorriso nè il suo inguaribile ottimismo e forbici alla mano è subito ritornato alla guida del suo salone, lasciandosi alle spalle, insieme al nuovo anno, questo spiacevole episodio che racconta quella pagina di Napoli che, ogni giorno, nel suo piccolo e con il suo comprovato talento, cerca di contrastare.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)