Il nuovo modo di leggere Napoli

10 consigli per tornare in forma dopo le feste

di / 0 Commenti / 120 Visite / 7 gennaio, 2020

1577102162-0-dieta-post-natalizia Trascorsa l’Epifania che “tutte le feste porta via” è tempo di tornare all’ordinaria routine, archiviando bollicine e portate succulente tipiche delle festività natalizie.

I primi a bussare alle coscienze di ciascuno di noi, dopo le abbuffate delle feste,  puntualmente sono i sensi di colpa per la carrellata di calorie alle quali non abbiamo saputo sottrarci. Abbiamo mangiato troppo e la bilancia ce lo ricorda. È ora di correre ai ripari, perdendo i chili accumulati, ma con buon senso. Per rimettersi in riga, non è necessario ricorrere a diete drastiche, ma agire su più fronti con tanti piccoli accorgimenti.

Ecco 10 consigli per raggiungere il peso forma ideale senza ricorrere a rimedi drastici:

  1. Praticare attività fisica: l’unico modo per bruciare le calorie in eccesso è aumentare il dispendio energetico. In questo senso la soluzione migliore è praticare un’attività fisica, che sia una passeggiata o uno sport, poco importa, quello che conta è la costanza.
  2. Prediligere frutta e verdura: dopo aver fatto il pieno di grazzi e carboidrati, è bene depurarsi preferendo il consumo di cibi decisamente meno calorici, frutta e verdura in primis. I vegetali, oltre a essere poco calorici, sono ricchi di vitamine e sali minerali, elementi fondamentali per un buon funzionamento del nostro organismo, a maggior ragione in inverno, grazie alla capacità di agire anche sul sistema immunitario. Alleati preziosi nel corso di una stagione in cui i malanni sono sempre dietro l’angolo.”
  3. Fare il pieno di legumi: una valida alternativa alla carne, soprattutto a quella rossa, che andrebbe consumata non più di una volta a settimana, i legumi rappresentano il pasto ideale per chi vuole perdere peso senza combattere con il perenne stimolo della fame. Ce n’è per tutti i gusti: fagioli, fave, lenticchie, ceci, da mangiare da soli o abbinare ai cereali, meglio se integrali.
  4. Ridurre sale e condimenti: dare un taglio drastico ai condimenti golosi che contraddistinguono le portate delle feste, come panna, burro, maionese, giusto per citare i più gettonati. Preferire i grassi di origine vegetale, soprattutto olio extravergine di oliva a crudo.  Se per esempio, si prepara una salsa di pomodoro, l’ideale è aggiungere l’olio solo alla fine, quando il sugo è pronto. In questo modo si mantengono tutte le sue proprietà benefiche.  i piatti natalizi, oltre ad essere calorici, sono in genere anche molto saporiti. Ragione per cui, per tornare in forma bisogna ridurre anche il consumo di sale. Elevati apporti di sodio aumentano il rischio di malattie del cuore, dei vasi sanguigni e dei reni. E’ quindi importante ridurre progressivamente l’uso di sale a tavola e in cucina e al contempo limitare l’ uso di condimenti contenenti sodio come dadi, ketchup, salsa di soia, senape.
  5. Variare gli alimenti:  è necessario consumare alimenti appartenenti a tutti i diversi gruppi, alternandoli nei vari pasti della giornata, per permettere all’organismo di disporre di tutte le vitamine e le forme di nutrimento necessarie per il funzionamento ottimale.
  6. Ridurre le porzioni: quantità e qualità, questi i tasselli fondamentali da schierare a tavola per ritrovare il peso forma ideale. Ridurre le quantità di carboidrati ed abbondare con il consumo di legumi e verdure è una mossa saggia da attuare per ottenere con il minimo sforzo il massimo risultato.
  7. Ridurre il consumo di bevande gassate ed alcolici:  tassello immancabile  di ogni ricorrenza che si rispetti sono le bollicine. Se durante le feste non si può fare a meno di vino, champagne, prosecco e spumante, per “depurarsi” occorre eliminare le bevande alcoliche e fare spazio all’acqua, bevendo mediamente 1,5-2 litri al giorno, per mantenere il giusto equilibrio idrico del corpo. Evitare i succhi di frutta o altre bevande contenenti sostanze caloriche o attive come la caffeina.
  8. Evitare pasti al ristorante: limitare o programmare con più attenzione i pasti al ristorante.
  9. Vietato saltare i pasti: piuttosto che digiunare è meglio sostituire un pasto con un brodino, ma è sempre opportuno riempire lo stomaco.

E per evitare le tentazioni casalinghe fate attenzione a cosa comperate e con quali alimenti riempite la dispensa e il frigorifero. Per evitare che le proprie scelte siano dettate più dalla gola e dalla fame che dal buon senso, mai andare a fare acquisti prima di pranzo o di cena, quando l’appetito fa dimenticare i buoni propositi.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)