Il nuovo modo di leggere Napoli

Sabato 22 febbraio, il Museo Mineralogico di Napoli ospita “Demetra”: la sfilata della stilista Fabrizia Cacace

di / 0 Commenti / 265 Visite / 24 gennaio, 2020

whatsapp-image-2020-01-23-at-13-04-17 Il prossimo 22 febbraio, alle ore 18, il Real Museo Mineralogico di Napoli si trasformerà in una passerella: questa la location tanto inedita quanto suggestiva scelta dall’emergente stilista partenopea Fabrizia Cacace per “Demetra”, la sfilata di moda nell’ambito della quale presenterà le sue ultime creazioni.

La kermesse, ispirata e dedicata alla moda made in Naples, vedrà sfilare circa venti abiti, tutti ideati, progettati e realizzati dalla giovane stilista napoletana e il cui mood di ispirazione trae origine dalla natura e dall’oceano.

Durante la manifestazione si alterneranno momenti artistici e culturali voluti per illustrare la fusion tra natura e moda che ha ispirato la collezione targata Cacace.

A presentare la sfilata sarà l’attore napoletano Diego Sommaripa.

L’evento gode del patrocinio della IUAD, Accademia della Moda di Napoli e del Comune di Napoli.

Un evento destinato a mettere in risalto le bellezze del territorio napoletano e che punta i riflettori su uno dei tanti tesori culturali della città di Napoli: il Real Museo Mineralogico. Al termine della sfilata, infatti, ai partecipanti sarà concessa la possibilità di visitare il museo.

L’ingresso è gratuito, ma i posti disponibili sono limitati.

Presenzieranno all’evento: il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris e l’Assessore alle Politiche Giovanili, creatività e innovazione del Comune di Napoli, Alessandra Clemente; l’attore Gianluca De Gennaro, Amedeo Andreozzi, La Maschera, e tanti altri.

 

 

“Demetra” è il frutto della passione e impegno della giovane Fabrizia Cacace che dopo gli studi presso la IUAD, l’Accademia della Moda di Napoli, ha deciso di puntare sul suo talento per trasformarlo in una professione.

whatsapp-image-2020-01-23-at-13-04-17-1Nel 2018 ha partecipato al Keqiao Fashion Week in Cina, oltre alla Fashion Graduate Italia a Milano, manifestazione cui partecipano i talenti più promettenti delle migliori scuole italiane per presentare le proprie collezioni.

La giovane stilista napoletana ha già realizzato due collezioni, entrambe ispirate alla natura.

La prima,  “Geometric Ocean F/W” è nata dallo studio degli elementi oceanici: corallo, alghe, onde e riflessi della luce sull’acqua sono stati interpretati in chiave geometrica e poi trasformate in capi d’abbigliamento con tessuti denim e pelle. La seconda, “ Mineral Space F/W”, nata interamente dallo studio dei minerali e delle rocce. Ametista, minerali ferrosi e cristalli sono stati cuciti dalla giovane stilista su diversi tessuti, ricostruendo la forma dei geodi, punteggiando le superfici per ricreare l’effetto della crosta terrestre. Volumi spigolosi in varie tonalità di grigio sono i protagonisti della collezione che ha avvicinato la Cacace al real Museo Mineralogico.

whatsapp-image-2020-01-23-at-13-04-16Entrambe le collezioni sono state presentate lo scorso novembre in occasione della VII edizione del MAET, il contest di make up, in collaborazione con Kryolan Campania Professional Make Up, durante la XXIII edizione di Fiera Aestetica, presso la Mostra d’Oltremare.

Fabrizia Cacace ha solo 22 anni, ma ha le idee chiare: “Punto alla realizzazione di abiti che siano ricercati ed innovativi nelle forme, nei tessuti e nelle soprattutto nelle lavorazioni, senza dimenticare l’obiettivo principale, vale a dire che siano indossabili e vendibili”.

 

 

 

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)