Il nuovo modo di leggere Napoli

Polpettone di baccalà: la ricetta

di / 0 Commenti / 133 Visite / 27 febbraio, 2020

baccala-alla-napoletana-con-pomodoro-e-olive Il polpettone di baccalà è un secondo piatto sfizioso e saporito che rappresenta una valida ed insolita alternativa al classico polpettone di carne. Una portata apprezzata anche da chi non ama mangiare il baccalà, gustosa e completa, da servire anche come piatto unico. Il polpettone di baccalà è ottimo sia caldo che freddo.

Dopo aver acquistato il baccalà, ricordate di tenerlo in ammollo per almeno 24 ore, in modo da eliminare il sale in eccesso. Il baccalà sarà poi amalgamato con una serie di ingredienti – qui proponiamo la ricetta napoletana – prima di essere informato.

INGREDIENTI:

500 g baccalà
30 g pinoli
1 cipolla
1 carota
1 ceppo scarola
1 dl vino bianco
1 gambo sedano
20 g funghi secchi
Olio, pangrattato
Concentrato pomodoro
1 acciuga sotto sale

PREPARAZIONE:

Acquistare il baccalà due giorni prima della preparazione in modo da tenetelo per 24 ore in una bacinella con acqua fredda: cambiare l’acqua ogni 4 ore all’incirca. Eliminare la pelle e le lische dal baccalà e tenetelo da parte.

Ammorbidire i funghi in acqua tiepida. Tritare la cipolla, la carota, il sedano e prezzemolo. Pulire la scarola e farla cuocere per poco tempo in una pentola con acqua in ebollizione.
Lavare l’acciuga e tritarla insieme ai funghi e, a parte, pestare i pinoli. Mettere dell’olio in un tegame e cuocere il trito di verdure. Dopo qualche minuto unire i funghi e l’acciuga. Mescolare un cucchiaio di concentrato di pomodoro con il vino bianco e unire il tutto al composto. Una volta che il liquido si sarà ridotto di circa la metà, aggiungere anche i pinoli lasciando cuocere per altri 4 minuti.
Unire il baccalà e la scarola e mescolare bene, poi versare tutto in una pirofila da forno. Coprire con del pangrattato e infornare per circa 20 minuti alla temperatura di 180°C.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)