Il nuovo modo di leggere Napoli

Oggi è Dantedì: prima giornata nazionale dedicata al genio di Dante

di / 0 Commenti / 83 Visite / 25 marzo, 2020

ef3005d4a74a0d9541843d4ad18712a1 Oggi è Dantedì, il giorno in cui si celebra il genio di Dante Alighieri e la sua immortale poetica.

La ricorrenza, istituita dal Consiglio dei ministri il 17 gennaio 2020, si celebra quest’anno per la prima volta.

La data del 25 marzo è stata scelta dagli studiosi perchè ritenuta la data dell’inizio del viaggio nell’aldilà del Poeta, nella Divina Commedia.

Il 25 marzo del 1300 iniziava il viaggio di Dante Alighieri, ragion per cui oggi si celebra la Giornata istituita dal Governo su proposta del Ministero per i Beni e le attività culturali.

Il ministro Dario Franceschi ha così commentato questa giornata: «Il 25 marzo si celebra il primo Dantedì, una giornata che in questa prima edizione non potrà che essere esclusivamente digitale. Le tantissime iniziative nate spontaneamente sul territorio sin dal primo annuncio della giornata, avvenuto lo scorso 17 gennaio, con la sua istituzione decisa dal Governo, così come quelle promosse dalle istituzioni, si sono spostate sulla Rete. Oggi più che mai è necessario ricordare in tutta Italia e nel mondo il genio di Dante con una lettura individuale e al contempo corale della sua opera, con un forte coinvolgimento delle scuole, degli studenti in questi giorni impegnati nelle lezioni a distanza, delle istituzioni culturali, della Rai e del “Corriere della Sera” da cui è partita questa iniziativa. Dante ricorda molte cose che ci tengono insieme: Dante è l’unità del Paese, Dante è la lingua italiana, Dante è l’idea stessa di Italia».

Per tutta la giornata di oggi, sul canale YouTube del Mibact e su corriere.it sarà trasmesso un filmato realizzato per la giornata dantesca. Il Mibact e il Ministero dell’Istruzione invitano poi gli italiani, alle 12, a leggere l’Alighieri e a riscoprire i versi della Commedia.

Partecipano gli studenti nelle lezioni a distanza, e poi tutti i cittadini che lo desiderano: gli hashtag ufficiali sono #Dantedì e #IoleggoDante. 

Su dante.noi.it è invece online il materiale di circa quaranta scuole che hanno seguito il percorso didattico Perché Dante è Dante?. E con il Ministero dell’Università e della ricerca, l’Adi ha accordato il suo patrocinio alle iniziative online degli atenei; tra questi: le Università di Bologna, Catania, Napoli Federico II, Perugia per Stranieri, Pisa, Roma Sapienza, Sassari.

Altre attività coinvolgeranno il Centro per il libro e la lettura e la Fondazione Pordenonelegge che alle 12.30, alle 15 e alle 17 pubblicherà sui social le videolezioni inedite dei dantisti Alberto Casadei e Giuseppe Ledda e della scrittrice e poetessa Laura Pugno.

L’Accademia della Crusca invita, alle ore 18, a un flashmob dalla finestra di casa per leggere l’incipit della Commedia e pubblica sul suo canale YouTube le letture di oltre 50 tra accademici e personalità della cultura e dello spettacolo.

Al Dantedì prendono parte anche Rai e Rai Teche, in collaborazione con Mibact e ministero dell’Istruzione, con l’iniziativa  Dante per un giorno: le principali reti televisive manderanno in onda pillole d’archivio di grandi attori che leggono passi dalla Commedia, da Vittorio Gassman a Roberto Benigni, con un’inedita Samantha Cristoforetti.

Tra le altre iniziative, infine, la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Lombardia (Sab), propone alcuni straordinari manoscritti danteschi del Trecento, in un viaggio virtuale (dalle 12 alle 20) sulla pagina Facebook della Sab e sul suo sito.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)