Il nuovo modo di leggere Napoli

Emergenza coronavirus, a Napoli “le stese” della solidarietà

di / 0 Commenti / 72 Visite / 30 marzo, 2020

180049061-957a8a5f-297e-4110-81cc-b853658d044a L’emergenza coronavirus sta mettendo a dura prova tutti gli italiani, in particolar modo, i più bisognosi che stanno riscontrando serie difficoltà per procurarsi i viveri per fronteggiare la quarantena e rispettare le normative del governo.

Tantissime le iniziative messe in campo dalle associazioni umanitarie per tendere la mano alle famiglie povere e, in un momento di difficoltà senza precedenti storici, gli italiani stanno riscoprendo valori e principi da tempo accantonati, imparando a tirare fuori il meglio di sè per superare la crisi.

A Napoli, gruppi di motorini guidati da volontari, hanno dato il via a un’iniziativa lodevole che riporta tra i vicoli e le strade troppo spesso martoriate dalle vicende di cronaca, un respiro di speranza: sono le “stese” della solidarietà.

 Un’iniziativa opera dell’associazione evangelica ‘Tabita onlus’ di Sant’Anna di Palazzo ai Quartieri Spagnoli. Già da alcuni giorni i volontari dei quartieri storici, in motorino, si destreggiano tra i vicoli del centro storico di Napoli per consegnare a domicilio spese con generi di prima necessità ai più bisognosi.
Gli scooter attraversano le strade fino a poco tempo fa teatro di ‘stese’.
Un passaggio del testimone che mostra un nuovo volto della città, capace di rimboccarsi le maniche davanti all’emergenza coronavirus, creando una fitta rete di aiuti solidali per far sì che nessuno venga lasciato solo ed abbandonato al suo destino. Un segnale di riscatto e di rivalsa che lascia ben sperare, sia sul fronte dell’emergenza-covid19, sia nell’ambito della lotta alla criminalità organizzata.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)