Il nuovo modo di leggere Napoli

Qual è la differenza tra pneumatici estivi e invernali?

di / 0 Commenti / 247 Visite / 31 marzo, 2020

pneumatici-4-stagioni Scopri le differenze tra i pneumatici estivi e quelli invernali per l’acquisto consapevole degli pneumatici più adatti per la tua automobile.

Come già saprai, esistono diverse tipologie di pneumatici, le cui caratteristiche variano in base al loro utilizzo e alla stagione in cui vanno montati. Anche se ora sta prendendo piede il mercato delle cosiddette gomme Quattro Stagioni (che va bene in ogni periodo dell’anno e non vanno cambiate, se non quando lo richiede il battistrada), le soluzioni maggiormente adottate sono gli pneumatici estivi e quelli invernali. La differenza tra questi due prodotti è evidente: uno è per le stagioni calde l’altro è per le stagioni fredde. Il cambio e la scelta di uno dei due prodotti è consigliato soprattutto quando si vive in zone o città dove le temperature tra freddo e caldo spaziano molto, in particolari in zone dove nevica l’inverno e si raggiunge facilmente gli zero gradi e dove l’estate fa molto caldo. Scegliendo uno pneumatico che sia idoneo alla stagione, è possibile garantire maggiore sicurezza alla guida. Vediamo ora quali sono le differenti caratteristiche tra i due tipi di gomme per auto.

Pneumatici invernali

Le gomme invernali sono un prodotto pensato per chi vive in città o zone territoriali dove gli inverni sono particolarmente rigidi. Le caratteristiche principali di questi prodotti sono:

  • Questo prodotto ha una quantità di gomma naturale maggiore perciò le gomme si mantengono duttili anche con le temperature più rigide. Sono pneumatici morbidi che riescono tranquillamente ad attecchire al terreno anche in presenza di neve e forniscono le loro migliori prestazioni con temperature al di sotto dei 7°C.
  • Nei blocchi di battistrada della gomma sono presenti moltissime incanalature che servono per drenare l’acqua evitando il rischio di acquaplaning che si riscontra durante i diluvi o i nubifragi. Al tempo stesso fanno presa anche su fango, terra e neve impedendo all’automobile di scivolare e garantire una perfetta presa al manto stradale.

Pneumatici estivi

Le gomme estive presentano invece tutt’altre caratteristiche e non sono idonee per i periodi invernali, specie se si vive in zone di montagna o alta collina. Vediamole nel dettaglio:

  • offrono prestazioni migliori quando ci sono temperature molto elevate. Hanno una mescola dura che però si può adattare davanti a temperature miti e li rende perfetti per guidare sia in questa situazione che quando fa molto caldo.
  • Hanno un battistrada tassellato per evitare la possibilità di rischiare nell’acquaplaning garantendo così una perfetta aderenza. Questo tipo di gomma così costruita è perfetta per manti bagnati, ma anche per quelli asciutti e roventi.
  • Presentano una quantità di gomma naturale inferiore rispetto allo pneumatico invernale e questo le permette di mantenersi rigida e di non ammorbidirsi troppo al contatto con il terreno. Ciò garantisce anche un consumo ridotto di carburante.
  • Grazie al loro particolare battistrada sono perfetti da utilizzare su qualsiasi manto stradale.

Se vogliamo sostituire le gomme ad ogni stagione è perciò importante capire cosa comporta la scelta del giusto pneumatico. È importante perciò eseguire il cambio per tempo per non imbatterci in rischi per la nostra sicurezza.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)