Il nuovo modo di leggere Napoli

Coronavirus, sempre più numerosi gli arresti per spaccio di droga nel napoletano

di / 0 Commenti / 259 Visite / 9 aprile, 2020

photo-2020-04-09-10-53-09 L’emergenza coronavirus nel napoletano vede impegnate le forze dell’ordine su più fronti. In particolare, da quando è iniziato il lockdown, gli arresti di pusher e detentori di ingenti quantitativi di droga sono all’ordine del giorno. Complici le strade deserte che impediscono agli spacciatori di mimetizzarsi, sono davvero tante le operazioni sulle quali i militari dell’arma e gli agenti di polizia stanno mettendo la firma.

Durante il pomeriggio di ieri, mercoledì 8 aprile, gli agenti del commissariato di Afragola hanno notato in via Atellana a Caivano due persone a bordo di un ciclomotore che, dopo aver prelevato qualcosa dall’intercapedine di un muro, l’hanno consegnata ad un uomo in cambio di denaro.
Ipoliziotti hanno bloccato i due trovandoli in possesso della somma di 120 euro e hanno scoperto, occultato dietro il muretto, un cofanetto di gomme da masticare con 9 cilindretti di eroina del peso complessivo di circa 8 grammi e altri 13 involucri di cocaina del peso di circa 11 grammi.
Un 21enne con precedenti di polizia e un 50enne, entrambi napoletani, sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e sanzionati per aver violato le misure previste dal D.P.C.M. del 22 marzo del 2020.

I carabinieri della stazione di Somma Vesuviana e della sezione operativa di Castello di Cisterna hanno arrestato  per detenzione di droga a fini di spaccio D.A. 46enne del posto già noto alle forze dell’ordine.
Sorpreso lungo Via Ammendolara, il 46enne nascondeva nelle tasche 9 stecchette di hashish  per complessivi 29 grammi.
La perquisizione, estesa anche all’abitazione, ha consentito ai militari di rinvenire e sequestrare ulteriori 29 grammi della stessa sostanza pronta per lo smercio.
L’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Dovrà rispondere di ricettazione  e detenzione di stupefacenti a fini di spaccio A.M. 19enne di origini romene, arrestato dai carabinieri della stazione di Boscoreale. Sorpreso lungo via Marra di Boscoreale a bordo di uno scooter, il 19enne ha tentato di sfuggire ai militari. Inseguito per molti chilometri è stato bloccato a Scafati e poi perquisito.

Nel veicolo rinvenuti 15 grammi di marijuana già suddivisi in dosi. Nell’abitazione – occultato in un sottoscala – mezzo chilo della stessa sostanza, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento.

Sequestrato anche lo scooter, risultato provento di un furto commesso nel novembre del 2019.

L’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Nel comune vesuviano di Ercolano, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio n.a., 33enne del posto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo,  a passeggio con la propria figlia minore in via Panto, è stato controllato dai carabinieri per verificare il motivo della sua presenza visto le norme anti contagio in atto. Le dichiarazioni dell’uomo hanno insospettito i carabinieri che hanno deciso di perquisirlo: nelle sue tasche 100 grammi di hashish e la somma contante di 395 euro poi sequestrata perché ritenuta provento del reato. L’arrestato è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

I carabinieri della Compagnia di Marano, supportati da quelli del Reggimento Campania, hanno controllato svariate persone e  molti esercizi commerciali.
3 le persone denunciate per detenzione di stupefacente a fini di spaccio.
Durante un posto di controllo i militari  hanno notato un soggetto a bordo di un’utilitaria effettuare una manovra sospetta in una via secondaria. Raggiunto e fermato, un 49enne di Marano è stato perquisito e  trovato in possesso di 7 involucri di cocaina, occultati in una scatola di caramelle negli slip.
Durante una perquisizione in un’abitazione, invece,  i carabinieri hanno rinvenuto in una moka 15 dosi di cocaina purissima: denunciati un 28enne e un 20enne, entrambi già noti alle forze dell’ordine.
Fermato e sanzionato anche il conducente di un veicolo a tre ruote, sorpreso in giro per Calvizzano a raccogliere oggetti di ferro il paese.  Il veicolo e il contenuto sono stati sequestrati

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)