Il nuovo modo di leggere Napoli

Scarcerato Pasquale Zagaria, fratello del boss del clan dei casalesi

di / 0 Commenti / 157 Visite / 25 aprile, 2020

c5e8035a1c907c09a74c538dc7a5d766 Il Tribunale di Sorveglianza di Sassari ha disposto la scarcerazione di Pasquale Zagaria, l’imprenditore recluso al 41 bis legato al clan dei Casalesi, fratello del superboss Michele Zagaria. La decisione è stata presa dai magistrati anche a causa dell’indisponibilità da parte delle strutture sanitarie dell’isola di poter garantire al detenuto la prosecuzione dell’iter diagnostico e terapeutico di cui ha bisogno a causa di una grave patologia. Il boss, spiega il magistrato nel provvedimento, ha avuto un tumore e avrebbe dovuto “sottoporsi al follow-up diagnostico e terapeutico”. Solo che l’ospedale più vicino al penitenziario di Sassari, dove è detenuto al 41bis, è diventato un centro Covid. Inoltre, la patologia lo espone maggiormente al rischio di contagio.

Il 61enne è stato dunque trasferito in una residenza nel bresciano dove risiede la moglie: è lì che sconterà la pena ai domiciliari e potrà sottoporsi alla chemioterapia.

Pasquale Zagaria, 60 anni, detto “Bin Laden”, considerato la mente economica del clan dei casalesi, poichè fu lui a trasferire il centro finanziario dell’organizzazione a Parma. Catturato nel 2011 dopo anni di latitanza, condannato a 20 anni di carcere nel 2007, sconterà una pena di 5 mesi agli arresti domiciliari.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)