Il nuovo modo di leggere Napoli

Controlli a tappeto dei carabinieri nei Quartieri Spagnoli di Napoli

di / 0 Commenti / 73 Visite / 31 maggio, 2020

carabinieri-notte Una delle zone più calde e caotiche della città di Napoli è stata letteralmente setacciata dai carabinieri che nel corso di una vasta operazione, durata diversi giorni, hanno effettuato numerosi controlli a tappeto. Nel mirino dei militari dell’arma, soprattutto i pregiudicati.

Oltre 300 le persone controllate negli ultimi tre giorni dai Carabinieri nei Quartieri spagnoli, nell’ambito di servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli: tra queste 91 pregiudicati.
58 le violazioni al codice della strada elevate a carico di titolari di motocicli, 14 i veicoli a due ruote sottoposti a sequestro. Tra le violazioni: 12 per guida senza casco, 10 per mancata copertura assicurativa e 6 per guida con veicolo non sottoposto a revisione.
Inoltre 3 persone sono state denunciate per guida senza aver mai conseguito la patente – già recidivi nel biennio– e 3 quelle denunciate per porto di coltellini.
Un 20enne del quartiere San Giuseppe, già noto alle forze dell’ordine, nascondeva nelle tasche ben 2 coltellini a serramanico, un tirapugni e una stecchetta di hashish.
Un 24enne del quartiere San Lorenzo nascondeva nei pantaloni un coltello a serramanico con lama di 9 cm, rinvenuto dai carabinieri nel corso di una perquisizione. “E’ per difesa personale” avrebbe confessato ai Carabinieri per giustificarne il porto.
E’ di Torre del Greco, invece, il 37enne trovato in possesso durante una perquisizione di un coltello con una lama di 12,5 cm.
Altre 13 persone sono state segnalate alla Prefettura quali assuntori di stupefacenti.
I controlli continueranno in maniera serrata anche nei prossimi giorni.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)