Il nuovo modo di leggere Napoli

Viaggi all’estero: l’elenco dei Paesi che hanno riaperto i confini all’Italia e quelli ancora off limits

di / 0 Commenti / 437 Visite / 10 giugno, 2020

Aeroporto_Dubai_xin Quali sono le nazioni che gli italiani possono raggiungere e quali, invece, sono ancora off limits?

Se l’Italia, dal 3 giugno, consente l’ingresso ai turisti provenienti da Paesi dell’UE e dell’area Schengen senza obbligo di quarantena e sorveglianza sanitaria per 14 giorni, lo stesso non si può dire per altre nazioni che non hanno ancora riaperto i confini con l’Italia.

Di seguito, una sintesi dei Paesi in cui gli italiani possono già recarsi o potranno farlo a breve e quelli che, invece, non ci hanno ancora aperto le frontiere.

Austria dal 4 giugno, con certificato medico che attesti negatività al virus o isolamento di 14 giorni
Belgio dal 15 giugno senza quarantena
Cipro dal 20 giugno
Croazia dal 29 maggio, con prova di prenotazione in una struttura ricettiva
Danimarca dal 31 agosto
Estonia dal 1 giugno, quarantena obbligatoria solo per chi viene da un Paese con tasso di infezione superiore a 15/10000 abitanti
Francia dal 3 giugno senza limiti quarantena
Germania forse dal 15 giugno
Grecia dal 15 giugno o dal 1° luglio
Islanda dal 15 giugno con quarantena di 14 giorni o test virologico all’arrivo, che dal 1 luglio costa 15.000 ISK (circa 100 euro) a carico del viaggiatore
Lettonia dal 3 giugno senza quarantena
Lituania dal 3 giugno senza quarantena
Malta dal 1 luglio da Sicilia e Sardegna
Norvegia forse dal 20 luglio
Paesi Bassi dal 15 giugno senza quarantena
Polonia dal 13 giugno
Regno Unito dall’8 giugno con quarantena obbligatoria
Slovenia dal 26 maggio, con conferma di prenotazione
Spagna dal 1 luglio senza quarantena
Svezia nessuna limitazione per chi arriva, ma ad oggi non ci sono collegamenti aerei diretti
Svizzera dal 15 giugno senza limitazioni

I Paesi non inclusi nell’elenco mantengono ancora i blocchi e non hanno dato aggiornamenti su quando consentiranno gli arrivi dall’estero e/o dall’Italia.

Per tutte le informazioni ufficiali sui Paesi che riaprono all’Italia e da quando, si invita a consultare il sito della Farnesina Viaggiare Sicuri o in alternativa i siti dell’Ambasciata italiana nel Paese che interessa.

A decorrere dal 3 giugno 2020, fatte salve le limitazioni disposte per specifiche aree del territorio nazionale ai sensi dell’articolo 1, comma 3, del decreto-legge n. 33 del 2020, nonché le limitazioni disposte in relazione alla provenienza da specifici Stati e territori ai sensi dell’articolo 1, comma 4, del decreto-legge n. 33 del 2020, non sono soggetti ad alcuna limitazione gli spostamenti da e per i seguenti Stati:
a) Stati membri dell’Unione Europea;
b) Stati parte dell’accordo di Schengen;
c) Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord;
d) Andorra, Principato di Monaco;
e) Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano

Dal 3 giugno i turisti stranieri potranno arrivare in Italia senza obbligo di quarantena di 14 giorni.

Continueranno a essere vietati gli spostamenti da e per Stati e territori diversi da quelli elencati sopra, tranne che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. Per quanto riguarda i viaggi extra-UE e intercontinentali, lo stop sarà in vigore almeno fino al 15 giugno.

Di conseguenza la possibilità di arrivare in Italia dal 3 giugno senza limiti vale per questi Paesi:

  • Andorra
  • Austria
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Grecia
  • Irlanda
  • Islanda
  • Lettonia
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Norvegia
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Portogallo
  • Principato di Monaco
  • Regno Unito
  • Repubblica Ceca
  • Repubblica di San Marino
  • Romania
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Città del Vaticano
  • Svezia
  • Svizzera
  • Ungheria

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)