Il nuovo modo di leggere Napoli

Padelle incrostate, ecco come pulirle senza sforzi

di / 0 Commenti / 46 Visite / 29 giugno, 2020

pentola-incrostata

Le padelle incrostate: l’incubo di ogni massaia!

Quante volte vi sarà successo, dopo aver preparato un ottimo pranzo, di dover fare i conti con pentole difficili da scrostare?

Chi non ha mai trascorso interminabili minuti alle prese con padelle e pentole sporche, difficili da ripulire.

Utilizzando alcuni semplici rimedi, potrete scrostare le pentole in maniera rapida e semplice, senza dover faticare.

Per pulire al meglio le vostre padelle incrostate, avrete bisogno di:

  • Olio di oliva (può essere usato anche l’olio di semi)
  • Il forno
  • Un panno assorbente da cucina.

Versare un po’ di olio nella padella incrostata e adagiarla all’interno del forno per una ventina di minuti ad una temperatura di 180°C.

Trascorso il tempo togliere attentamente la padella dal forno eliminare l’olio (non nello scarico della cucina), sciacquare sotto l’acqua corrente e passarla con un panno da cucina o della carta assorbente. In questo modo lo sporco presente sulla padella verrà eliminato e non servirà utilizzare spugne o altri utensili che possono rovinare la superficie antiaderente delle vostre casseruole.

Per detergere le vostre padelle incrostate potete provare ad utilizzare altri rimedi tra cui:

Dentifricio

Il comune dentifricio è un ingrediente perfetto per pulire le vostre padelle incrostate. Basterà spremere un po’ di dentifricio nel centro della padella sporca e utilizzando una spugna da cucina strofinare. Passare la padella sotto l’acqua corrente. La vostra padella tornerà come nuova.

Succo di limone e sale grosso

Un altro rimedio perfetto per pulire in modo accurato le vostre padelle incrostate è quello di utilizzare il succo di limone ed il sale grosso da cucina.

All’interno della padella incrostata mettere un po’ di succo di limone, una manciata di sale grosso e riempire con un po’ di acqua. Aspettare una decina di minuti e con una spugna abrasiva togliere senza fatica lo sporco. Procedere poi con il normale lavaggio con acqua e sapone dei piatti.

 Aceto e bicarbonato di sodio

In un pentolino fare bollire un po’ di acqua con dell’aceto meglio se di vino bianco.  Trasferire il liquido caldo nella pentola sporca e aggiungere un pizzico di bicarbonato di sodio, aspettare una

decina di minuti.

Eliminare con una comune spugna da cucina lo sporco e proseguire con il normale lavaggio della pentola.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)