Il nuovo modo di leggere Napoli

Weekend di controlli nei Quartieri Spagnoli e nel centro storico per i carabinieri del comando provinciale di Napoli

di / 0 Commenti / 19 Visite / 26 luglio, 2020

quartieri-spagnoli-26-07-2020In questo fine settimana i carabinieri della compagnia Napoli centro insieme a quelli del reggimento Campania con il supporto del Nucleo elicotteristi di Pontecagnano  – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli – sono stati impegnati in un controllo a largo raggio nel centro storico della città e nei quartieri spagnoli.
Obiettivo del servizio la repressione dell’illegalità diffusa, il contrasto allo spaccio di droga e all’abuso di sostanze stupefacenti.
I carabinieri del nucleo operativo della locale compagnia hanno arrestato per spaccio di droga Savare Dame, 41enne senegalese già noto alle forze dell’ordine. I militari – vestiti in borghese per passare inosservati – si sono addentrati nella movida napoletana concentrandosi nella zona dei decumani tra piazza san Domenico Maggiore e san Lorenzo Maggiore. Hanno notato il 41enne attorno al quale troppe persone gironzolavano e si sono appostati per vedere cosa stesse accadendo. Non molto tempo è trascorso quando un “cliente” si è avvicinato a Dame e, dopo aver pagato, ha ricevuto in cambio 3 grammi di marijuana. I carabinieri sono interventi bloccando l’acquirente – segnalato alla prefettura quale assuntore di sostanza stupefacente – ed il pusher. Perquisito, il 41enne è stato trovato in possesso di altri 25 grammi della stessa sostanza già suddivisa in 10 involucri pronti per essere venduti. Rinvenuta e sequestrata anche la somma di 35 euro provento del reato. L’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa di giudizio.
I controlli non sono però terminati ed i carabinieri hanno denunciato altre persone: 3 i parcheggiatori abusivi denunciati perché beccati nel centro storico con la recidiva nel biennio; un cittadino extracomunitario è stato denunciato per la violazione della normativa sull’immigrazione mentre un altro uomo è stato denunciato perché trovato alla guida di uno scooter che era sottoposto a sequestro.
In totale sono 7 i cittadini segnalati alla prefettura perché assuntori di sostanza stupefacente.
Controlli capillari anche nei vicoli dei quartieri durante la movida: ben 368 persone sono state identificate e tra questi 120 sono pregiudicati.
Continua, infine, l’impegno dei carabinieri nella verifica del rispetto del codice della strada: 51 le contravvenzioni elevate per dimenticanza dei documenti di circolazione, per guida senza casco, per guida senza revisione, per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, per mancata copertura assicurativa e per guida senza aver mai conseguito la patente.
I controlli alla movida continueranno nei prossimi giorni e per tutta l’estate.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)