Il nuovo modo di leggere Napoli

Zucchine alla scapece: la ricetta

di / 0 Commenti / 84 Visite / 6 agosto, 2020

zucchine-alla-scapeceLe zucchine alla scapece sono un delizioso contorno, fresco ed estivo. Una tipica ricetta napoletana, semplice nel procedimento e negli ingredienti, che regala una pietanza molto stuzzicante. Un appetitoso contorno che accompagna secondi piatti di carne e pesce, ma servite con salumi e formaggi diventano uno stuzzicante antipasto.

Si tratta di una ricetta della tradizione campana e prevede che le dolci zucchine estive vengano prima fritte e poi lasciate marinare in olio e aceto aromatizzati con aglio e menta fresca. Il procedimento è facile e piuttosto veloce, occorre però lasciare che le zucchine stiano nella marinata per almeno due ore, anche più tempo se possibile, in modo che si insaporiscano bene.

Con scapece si intende proprio il metodo di conservazione degli alimenti, verdure ma anche pesce, sotto aceto ed è una lavorazione che si ritrova in Campania e Liguria ed altre regioni del sud Italia come il Molise, la Sicilia e la Sardegna. In Puglia la scapece gallipolina prevede una salsa più corposa con l’aggiunta di pane e zafferano.

Così preparati gli alimenti si conservano per qualche giorno in frigorifero e sono ottimi sia freddi che a temperatura ambiente.

Ingredienti

  • 800 g di zucchine
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai di aceto bianco
  • menta fresca
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

Lavare le zucchine e tagliarle a rondelle di circa 3-4 mm. Friggere in olio d’oliva bollente, poche alla volta, fino a quando saranno dorate (circa 5 minuti), quindi scolarle con un mestolo forato. Trasferire in un piatto e condire a mano a mano con una marinata preparata con olio extravergine di oliva, aceto, sale, pepe, aglio a fettine e foglie di menta. Proseguire in questo modo a strati e farle riposare per un paio d’ore prima di servirle.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)