Il nuovo modo di leggere Napoli

Meteo: nuova ondata in caldo in arrivo, le previsioni del tempo fino a ferragosto

di / 0 Commenti / 148 Visite / 7 agosto, 2020

caldo-termometro-640x422Dopo un avvio all’insegna di nuvoloni e temporali, il mese di agosto si appresta a sfoggiare un clima utile a ringalluzzirne la fama di mese più caldo dell’anno. La tregua dal caldo estivo si avvia a finire, con temperature che stanno già salendo su parte dell’Italia, soprattutto laddove il tempo è tornato più soleggiato. Da ovest avanza di nuovo quell’anticiclone africano, che si era temporaneamente ritirato verso la Spagna.

Per quanto riguarda l’Italia, il caldo intenso non ci colpirà così direttamente come avvenuto in occasione della recente ondata sahariana. Tuttavia le temperature cresceranno e avremo caldo moderato già nel weekend, con primi picchi che oscilleranno intorno ai 35 gradi.

Il picco di questa fase calda si raggiungerà presumibilmente nei primi giorni della settimana di Ferragosto, quando le temperature saliranno anche al Sud, dove terminerà l’influenza della goccia fredda balcanica. Le temperature potranno salire fino a punte di 36-38 gradi e aumenterà anche l’afa.

Già da lunedì 10 agosto dovremo fare i conti con una nuova fiammata africana, ma poi potrebbero tornare temporali e grandinate.

Quindi d lunedì 10 agosto è previsto un ritorno in grande stile del famigerato anticiclone africano che si distenderà per bene sul bacino del Mediterraneo inglobando di conseguenza anche l’Italia. Per questo motivo il sole splenderà su tutte le regioni, salvo i classici temporali di calore pomeridiani sull’arco alpino. Anche le temperature sono previste in deciso aumento con valori diffusamente oltre i 32°C nelle principali città e punte massime fino a 38°C sulla Toscana.

Il sole e il caldo ci terranno compagnia anche per i successivi giorni, tra martedì 11 e mercoledì 12, non sono previste novità di rilievo. Godremo insomma di una parentesi pienamente estiva su tutta l’Italia. Da giovedì 13 i temporali si faranno via via più frequenti sulle zone montuose di Alpi e Appennini con locali sconfinamenti verso le aree di pianure specie durante il pomeriggio.

Dalla giornata di venerdì 14 quando inizieremo a sentire gli effetti di un insidioso vortice ciclonico in discesa dal Nord Europa. Le condizioni meteo inizieranno a peggiorare in particolare sulle regioni del Nord con acquazzoni con locali grandinate specie sull’arco alpino e tante nubi sul resto dei settori. Tempo più stabile e soleggiato al Centro Sud, maggiormente protetto dallo scudo anticiclonico.

Mentre a Ferragosto, sabato 15, il ciclone farà il suo ingresso sull’Italia provocando forti temporali al Nord in estensione poi anche a parte del Centro.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)