Il nuovo modo di leggere Napoli

Ricoverata all’ospedale del Mare ha bisogno di sangue per restare in vita: l’appello della comunità LGBT

di / 0 Commenti / 452 Visite / 24 agosto, 2020

118379960_10221718878992637_7144585959013309039Ore di apprensione e preoccupazione per la comunità LGBT di Napoli e per i familiari di Jessica, una giovane transessuale che ha avuto un aneurisma e dopo un lungo intervento chirurgico è in coma. La giovane è ricoverata all’ospedale del Mare di Ponticelli e necessita urgentemente di una trasfusione di sangue RH 0 negativo.

A diramare la notizia, diverse associazioni LGBT operanti sul territorio che sui social stanno invitando le persone con gruppo sanguigno Rh o negativo a donare il sangue necessario per tenere in vita Jessica.

“Sto pregando per te, Jessica, e per la tua famiglia. – si legge in un post pubblicato dalla Referente Arcigay Napoli, Daniela Lourdes Falanga – Per tua madre che ho avuto l’onore di conoscere e avere accanto a me, per chi adesso soffre nel vederti immobile.
Ti guardai negli occhi tempo fa, quando mi chiedesti aiuto. Da allora sei nel mio cuore, pure quando eravamo obbligate a stare lontane.
Da allora tu e la tua famiglia siete parte di me.
Devi farcela. Devi poter vincere la battaglia di quella vita sempre infelice, di grande sofferenza, ma anche di tenacia e coraggio. E lo devi alla tua numerosa famiglia e alla tua agognata libertà, quella scevra di pregiudizi.

Grazie a chi sta rispondendo ai nostri appelli: RH 0 negativo. Abbiamo bisogno di donazioni.
Jessica ha bisogno di sangue per restare in vita.
Deve farcela. Ospedale de Mare.

Possiamo farcela, amica mia”

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)