Il nuovo modo di leggere Napoli

Addio ad Alfredo Cerruti, autore televisivo e storica voce degli “Squallor”

di / 0 Commenti / 64 Visite / 18 ottobre, 2020

alfredo-cerruti-5-625788_tnÈ morto a 78 anni Alfredo Cerruti, autore televisivo, produttore televisivo, attore e cantante degli Squallor, gruppo di rock demenziale molto famoso negli anni Settanta.

Nato a Napoli nel 1942, aveva iniziato la sua carriera facendo il produttore discografico negli anni Sessanta alla CBS. Poi nel 1971 aveva fondato insieme a Daniele Pace, Giancarlo Bigazzi e Totò Savio gli Squallor, che con i loro testi demenziali e provocatori ottennero un certo successo negli anni Settanta e Ottanta.

Quattro amici, tutti ben inseriti nel mondo dell’industria discografica, i quali un po’ per gioco, un po’ per pura goliardia, ma anche per evadere dalla routine della discografia milanese, decidono di formare un gruppo. Giancarlo Bigazzi è un affermato musicista, Toto Savio è compositore e produttore, Daniele Pace è fra i parolieri che più hanno venduto in tutti i tempi, infine Alfredo Cerruti è discografico, produttore, non ancora autore televisivo, ma soprattutto fidanzato di Mina. Il loro primo disco esce per la Cgd con il titolo VACCA: una serie ininterrotta di gag, basse insinuazioni, battute pesanti, un disco a “taglio basso” che, dato l’anno in cui viene pubblicato, il 1977, avrebbe dovuto passare automaticamente nel dimenticatoio, e invece riscuote un clamoroso successo. L’anno seguente escono due album, Cerruti, voce stentorea a effetto nasale è il “cantante solista”, Toto Savio il principale artefice delle musiche, a volte rubacchiate di proposito, a volte originali, a volte ancora semplici sottofondi per le battute. I dischi hanno successo, la radio comincia a trasmetterli, entrano in classifica, sia pure nelle posizioni di retrovia, e il gruppo diventa per molti un “must” del kitsch all’italiana.

Quello degli Squallor è il caso più unico che raro nella discografia italiana  di un gruppo che vantando perfino partecipazioni occasionali di Elio Gariboldi, Gianni Boncompagni e Gigi Sabani, è riuscito a vendere qualche milione di dischi non solo senza esporsi, ma anche senza un briciolo di pubblicità.

Cerruti fu anche personaggio e autore televisivo, famoso per le collaborazioni con Nino Frassica e Renzo Arbore in diversi programmi, tra cui Indietro tutta!

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)