Il nuovo modo di leggere Napoli

Barcellona: cosa vedere assolutamente, i luoghi e i monumenti più belli

di / 0 Commenti / 237 Visite / 24 novembre, 2020

giugno-barcellonaBarcellona, la cosmopolita capitale della regione spagnola della Catalogna, è celebre soprattutto per l’arte e l’architettura. Ragion per cui è una delle città europee più quotate e visitate.

Una metropoli ricca di attrazioni, musei, luoghi d’arte e non solo e che offre numerosissimi scorci ricchi di storia e suggestione, più o meno celebri.

Una città che riesce sempre a stupire: il sole, il mare, la gente in strada a tutte le ore, ma anche i monumenti e i numerosi punti d’interesse la rendono senza dubbio una delle città più attraenti d’Europa. Inoltre, la lingua molto simile all’italiano e le numerose opportunità di lavoro la rendono una delle mete migliori per chi vuole fare un’esperienza all’estero.

La basilica della Sagrada Família e gli altri stravaganti edifici progettati da Antoni Gaudí sono il simbolo della città. Il Museo Picasso e la Fondazione Joan Miró espongono opere d’arte dei due famosi artisti moderni. Il museo di storia cittadina MUHBA raccoglie numerosi reperti archeologici di epoca romana. Giusto per citare alcuni degli step obbligatori da inserire nelle tappe da visitare assolutamente.

Impossibile non fermarsi a contemplare La Sagrada Familia, monumento simbolo della città. Questa maestosa chiesa, capolavoro dell’architetto Antoni Gaudì, è a tutt’oggi incompiuta, e i lavori procedono molto lentamente secondo i progetti originali, ma in gran parte è finita, e sia gli esterni che gli interni lasciano senza parole, per i loro contrasti e lo stile assolutamente unico che il Maestro ha voluto dare alla costruzione che gli ha regalato fama e onori in tutto il mondo. Da non perdere l’ascesa al campanile, da cui si ammira un panorama di Barcellona davvero mozzafiato.

Un’altra delle meraviglie che Gaudì ha lasciato in eredità a Barcellona è il Parc Güell. Situato a nord della città, questo parco in origine doveva essere un complesso residenziale per la borghesia del ‘900, ma in seguito il progetto fu abbandonato e oggi è diventato una delle icone di Barcellona. Doveroso concedersi una foto ricordo accanto al simbolo del parco, la fontana a forma di drago, così come una vista panoramica pazzesca sulla terrazza da cui si domina tutta Barcellona.

Altri due capolavori di Gaudì, la Casa Milà e la Casa Batllò, si trovano lungo il Passeig de Gracia, una delle strade dello shopping più esclusive di Barcellona. Il loro stile unico e inimitabile le rende due must assoluti da visitare in città, soprattutto considerando che si trovano a poche decine di metri l’una dall’altra. Commissionate ad Antoni Gaudì in momenti diversi da parte di due famiglie della borghesia di Barcellona, sono state oggi trasformate in musei, ognuna delle quali mette in mostra sculture e opere di Gaudì e soprattutto i concetti innovativi che il visionario architetto metteva in pratica per dare alle sue costruzioni un aspetto unico, sia all’esterno che all’interno.

Non potrete dire di aver visitato Barcellona, senza concedervi una passeggiata lungo La Rambla, la via più famosa di Barcellona, che si snoda per oltre un chilometro da Plaza Catalunya fino al mare. Affollatissima a ogni ora del giorno e della notte, vi si affacciano edifici e punti di interesse come il museo delle cere, il teatro Liceu o il mercato La Boqueria, davvero da non perdere. Un luogo dove respirare a pieni polmoni la vita all’aria aperta, ammirare gli artisti di strada o girovagare tra le bancarelle alla ricerca del souvenir perfetto.

La zona che si trova circoscritta tra la Rambla, via Laietana, il Port Vell e Plaza Catalunya prende il nome di Barrio Gotico, o quartiere gotico in italiano. E’ un dedalo di stradine pedonali, strette e affollate dai turisti a qualsiasi ora del giorno e della notte, piene di negozi, bar e ristoranti. Molto piacevole da visitare, soprattutto perchè all’improvviso, girando un angolo si può sbucare in alcune tra le piazze più belle della città.

Da non sottovalutare Placa del Pi, dove si trova l’omonima chiesa, o la bella Placa de Sant Jaime con il municipio cittadino, mentre da non perdere è la piazza della Cattedrale, su cui si affaccia questo enorme edificio di culto costruito in stile gotico, vero e proprio vanto di Barcellona.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)