Il nuovo modo di leggere Napoli

Ravioli ripieni di gamberi: la ricetta di “Mimmo il Pastaio”

di / 0 Commenti / 98 Visite / 10 dicembre, 2020

Manca ormai pochissimo ad uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: la cena della vigilia e il pranzo di Natale rappresentano la doppietta gastronomica che nessuna cuoca o massaia vuole fallire. Impazza quindi la caccia alle ricette più gustose ed invitanti per deliziare e sorprendere i commensali.

125144704_2722093291366270_3439325393149885758_n

I ravioli ripieni di gamberi sono una delle varianti di pasta più richiesti ed ordinati al mio laboratorio di pasta, in questo periodo dell’anno più che mai – spiega Domenico Scognamiglio, ribattezzato “Mimmo il Pastaio” in virtù della solida reputazione che ha guadagnato tra le mura del suo pastificio, “Il tortellino pasta fresca” che da via Rossellini a Napoli distribuisce pasta fresca artigianale alle catene alberghiere e ai ristoranti più quotati della Campania e non solo – per questo ho deciso di condividere con voi questa ricetta.

SONY DSC

Per rendere ulteriormente gustoso il condimento, potete condire i gamberi con del limone o con la burrata, per rendere il ripieno ancora più gustoso e vellutato.

Ingredienti

Per la sfoglia

  • farina tipo 00 400 gr
  • uova 4
  • olio extravergine di oliva 2 cucchiai
  • sale marino q.b.

Per il ripieno

  • gamberi 400 gr. già sgusciati
  • patata
  • olio extravergine di oliva 4 cucchiai
  • sale marino q.b.
  • pepe nero q.b.
  • uova 1 albume

Per il condimento

  • pomodorini 4 manciate
  • prezzemolo qualche rametto
  • aglio q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale marino q.b.

Preparazione

E’ doveroso partire dalla sfoglia: su un piano di lavoro setacciare la farina e mettere al centro le uova, il sale e il cucchiaio di olio, andando a creare la classica fontana. Lavorare l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Metterlo in frigo a riposare per circa 30 minuti, questo aiuterà l’elasticità della pasta in fase di sfogliatura.

Mentre la sfoglia riposa in frigo, possiamo concentrarci sul ripieno. Lavare i gamberi e tagliarli a pezzettini. Lessare le patate e poi schiacciarle con una forchetta o uno schiacciapatate per ottenere una purea.

In una capace padella mettere un paio di cucchiai di olio evo e aggiungere i gamberi a pezzettini. Salate e pepate a piacere, poi unite la purea ed amalgamate il tutto.

Prestate molta attenzione al ripieno che dovrà essere secco, altrimenti l’acqua bagnerà la pasta e i ravioli potrebbero rompersi durante la cottura. A questo punto occupiamoci della foglia. Tagliate il panetto a pezzi e passate ogni pezzetto nella macchina per tirare la sfoglia o tiratela a mano con il mattarello.

Riponete su ogni sfoglia un mucchietto di ripieno, circa un cucchiaino, e distanziate ogni cucchiaino di almeno un paio di centimetri, passate un albume di uovo su tutti i bordi e nella parte interna di pasta che separa ogni mucchietto di ripieno. Ricoprite con una seconda sfoglia di pasta, premete con attenzione e fate uscire l’aria da ogni raviolo, fate incollare per bene i bordi. Con un tagliapasta a rotelle tagliate infine i ravioli.

Fate dorare un aglio in una padella con l’olio, aggiungete i pomodorini interi, salate e aggiungete il prezzemolo tritato. Aggiungete un poco di acqua e fate cuocere il tutto senza schiacciare i pomodorini.

Cuocete in ravioli in acqua salata, saranno pronti dopo circa 5 minuti, metteteli in pentola insieme al condimento, fate andare il tutto un paio di minuti per amalgamare i ravioli con il sugo, poi impiattate e servite.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)