Il nuovo modo di leggere Napoli

Giovane chef propone la “lasagna in tubetto”

di / 0 Commenti / 28 Visite / 22 gennaio, 2021

Mangiare la lasagna da un tubetto come quello del dentifricio: una proposta gastronomica che ha destato notevole scalpore, opera di Valerio Braschi, giovane chef del ristorante “1978” a Roma ed ex partecipante e vincitore della sesta edizione del noto cooking show Masterchef.

Il 23enne di Sant’Arcangelo di Romagna ha proposto nel nuovo menù degustazione la sua “Lasagna in tubetto 2021“, una rivisitazione del famoso piatto e che sarà possibile degustare una volta che l’emergenza sanitaria sarà terminata.

Una proposta lanciata dalla sua pagina Instagram: “Quando da bambino la mattina dopo le feste, appena svegli, ci lavavamo i denti con una bella forchettata di lasagne avanzate in frigo dal giorno prima. Un bellissimo ricordo che ho deciso di riproporre in maniera esplicita“.

Una notizia diventata subito virale, attirando migliaia di interazioni sui social network, oltre all’attenzione dei media.

lasagna-in-tubetto-2

Inserito in una degustazione di 10 portate al costo di 100 euro, il piatto si presenta con il famoso tubetto accompagnato da uno spazzolino di pasta all’uovo e un brodo di Parmigiano 60 mesi e 180 mesi.

Il suo piatto mantiene quindi gli ingredienti e i sapori della ricetta tradizionale, la variante sta nella presentazione: la lasagna è all’interno del tubetto, cremosa come fosse un “dentifricio”, a fianco trovate “lo spazzolino”, ovvero la pasta all’uovo e infine “il bicchiere per sciacquarvi i denti” ha un brodo di parmigiano 60 mesi e 180 mesi.

“Forse un po’ estrema per i puristi – commenta lo chef – ma vi posso assicurare che, nonostante il cambio d’aspetto e di consistenza il gusto è rimasto intatto. Questo è il bello del nostro lavoro, è la cosa che colpisce le persone che lavorano con me, il fatto di fare ogni giorno cose nuove, esperimenti, abbinamenti, cambiare ogni giorno“.

 Una trovata che sicuramente concorre ad accrescere la curiosità e l’attesa intorno alla riapertura del Ristorante “1978”, dove tantissimi curiosi sicuramente si recheranno, appena possibile, per provare questo nuovo piatto tra arte e gusto italiano.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)