Il nuovo modo di leggere Napoli

Maltempo in Campania: allerta meteo arancione di 24 ore a partire dalla mezzanotte di domenica 31 gennaio

di / 0 Commenti / 136 Visite / 30 gennaio, 2021

img_4376La Protezione civile della Regione ha emanato un avviso di allerta meteo per piogge, temporali e raffiche di vento valevole a partire dalla mezzanotte di domenica 31 gennaio su tutta la Campania.

Il livello di criticità è:

ARANCIONE sulla zona 3 (Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini) dove i temporali potranno essere anche forti dando luogo ad un dissesto idrogeologico diffuso

GIALLO sul resto del territorio con rischio idrogeologico localizzato.

Su tutte le zone si verificheranno precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale anche intenso.

Tra i fenomeni di impatto al suolo su tutte le zone si segnalano:

– Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;

– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;

– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse;

– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc);

– Possibili cadute massi in più punti del territorio;

Occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli.

Per la zona 3, dove il rischio è innalzato al livello Arancione, oltre ai fenomeni già previsti per le aree Gialle, si segnala anche la possibilità di:

– Instabilità di versante, localmente anche profonda;

– frane superficiali e colate rapide di detriti o fango;

– Possibili voragini per fenomeni di erosione.

L’allerta resta in vigore fino alle 23.59 di domenica 31 gennaio.

La Protezione civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di attivare tutte le misure atte a prevenire, contrastare e mitigare i fenomeni attesi sia in ordine al dissesto idrogeologico che alle raffiche di vento nonché di attivare i Centri Operativi Comunali laddove previsto.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)