Il nuovo modo di leggere Napoli

Il pizzaiolo Errico Porzio dona 100 casatielli agli “Angeli di Strada Villanova” per distribuirli ai bisognosi

di / 0 Commenti / 96 Visite / 30 marzo, 2021

92099858_503667363844295_2132062864276455424_n-2Il maestro pizzaiolo Errico Porzio, in vista della Santa Pasqua, ha deciso di fare il pieno di solidarietà concorrendo a dispensare un sorriso alle persone più provate dalla crisi economica e dalle plurime difficoltà introdotte dall’emergenza coronavirus.

Il pizzaiolo di Soccavo, celebre sia per il suo talento innato che lo ha consacrato tra i pizzaioli più amati e talentuosi d’Italia, ma anche per il buon cuore che lo contraddistingue e che puntualmente lo porta a tendere una mano ai bisognosi, anche in vista delle festività pasquali targate 2021 non ha smentito la sua fama di “pizzaiolo social” dal cuore d’oro.

Porzio sfornerà 500 casatielli, definiti “popolari”, perché messi in vendita a un prezzo contenuto: 12 euro.

I fondi raccolti, sottratte le spese, saranno destinati agli Angeli di Strada di Villanova, associazione fondata e coordinata da Marcello Ciucci e Marika Cafiero con la quale Porzio collabora da anni, provvedendo a donare tutti i lunedì all’incirca 50 pizze da supportare ai senzatetto napoletani. Nel corso degli anni, inoltre, Porzio ha messo la firma su diverse iniziative finalizzate a supportare la mission dell’associazione no profit, nata con l’intento di tendere una mano ai bisognosi napoletani.

Inoltre, giovedì 1 e sabato 3 aprile, Porzio donerà agli Angeli di Strada di Villanova 100 casatielli ovvero 3.000 porzioni. I volontari dell’associazione no profit che da diversi anni consegna pasti caldi e beni di prima necessità ai senzatetto napoletani, in collaborazione con la Caritas, provvederanno a distribuire i casatielli tra i senza fissa dimora e le famiglie messe a dura prova dalla crisi economica scaturita dall’emergenza covid-19. La zona prescelta sarà quella di Fuorigrotta, nelle adiacenze di Piazzale Tecchio.

Errico Porzio ringrazia per il supporto: Mulino Caputo di Napoli; Emme prodotti tipici di Trentola Ducenta e Cerrone alimentari di Napoli che, come di consueto, lo affiancano nelle iniziative di solidarietà.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)