Il nuovo modo di leggere Napoli

Ponticelli: sequestrate due pistole, arrestati dalla polizia di Stato due giovani cugini

di / 0 Commenti / 1617 Visite / 31 marzo, 2021

af5a9b4a153381c397abf56b8494e80bDue pistole sono state sequestrate dalla Polizia al termine di un inseguimento avvenuto durante la mattinata di martedì 30 marzo nel quartiere napoletano di Ponticelli e che ha portato all’arresto di due giovani cugini.

Gli agenti del Commissariato di zona hanno notato in via Luigi Crisconio du soggetti che, alla loro vista, si sono dileguati. La strada teatro dell’accaduto è la medesima in cui all’incirca due settimane fa è stato fatto esplodere un ordigno artigianale che ha distrutto diverse auto in sosta e ha danneggiato i vetri di diverse abitazioni.
Ne è nato un inseguimento nel corso del quale i poliziotti hanno bloccato un giovane che si era disfatto di una pistola “Beretta 92FS” con 8 cartucce, lanciandola in un’aiuola.

Un secondo giovane è stato bloccato in un garage dove aveva tentato di nascondersi ed è stato trovato in possesso di una pistola a tamburo “Franchi-Llama” con 6 cartucce.
All’ interno di un locale, gli agenti hanno ritrovato una pistola “Bruni Beretta” a salve con il tappo rosso.
I due soggetti tratti in arresto dai poliziotti sono Federico Ottaiano e Mattia Ottaiano, cugini, rispettivamente di 23 e 18 anni, entrambi di Napoli, già denunciati in passato.
I due dovranno rispondere di porto abusivo e ricettazione di armi.
Mattia Ottaiano è il figlio di Giovanni Ottaiano, attualmente detenuto e ritenuto contiguo al clan De Micco.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)