Il nuovo modo di leggere Napoli

Titolare di una pizzeria casertana si siede in strada per protestare contro i controlli covid delle forze dell’ordine

di / 0 Commenti / 151 Visite / 12 aprile, 2021

protesta-aversa-3La titolare di un’attività di pizzeria da asporto di Aversa ha inscenato una protesta plateale verso i carabinieri intervenuti contro gli assembramenti formatisi all’estero del suo locale. La donna si è seduta a terra, in strada, occupando una carreggiata e bloccando il traffico.

Non è servito ad impietosire i militari dell’arma: l’esercizio le è stato chiuso e la donna è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale.

La vicenda è avvenuta nel comune del casertano durante la serata di domenica 11 aprile, prima delle 22, dove i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Aversa sono intervenuti perché all’esterno di una pizzeria da asporto c’era folla e ressa tra i clienti.
All’arrivo dei militari, la proprietaria è uscita, e, immortalata anche in un video, si è seduta a terra protestando contro i militari. “Fateli lavorare”: queste le parole urlate dalle persone presenti verso i carabinieri, che per evitare problemi maggiori, hanno lasciato la zona; dopo le 22 l’attività è stata chiusa.

Questa mattina i militari sono tornati sul posto per chiudere l’attività e sanzionare la titolare che è stata anche denunciata alla Procura di Napoli Nord.

Nel weekend i carabinieri hanno chiuso tra Aversa e i comuni limitrofi, per violazione delle disposizioni anti-Covid, altri due esercizi commerciali, sanzionando in totale venti persone perchè sorprese in assembramenti, altre quindici perché trovate fuori dal proprio comune, e dieci per violazione del coprifuoco. Altre sanzioni sono state elevate da Polizia di Stato e Polizia Municipale.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)