Il nuovo modo di leggere Napoli

Dall’11 al 13 agosto al via la XIX edizione di “JazzInLaurino”

di / 0 Commenti / 88 Visite / 5 agosto, 2021

jazz-in-laurino-2021-manifestoArriva alla sua diciannovesima edizione il festival JazzinLaurino che si svolgerà dall’11 al 13 agosto nel borgo di Laurino, in provincia di Salerno, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Organizzato dal Comune di Laurino con la direzione artistica dell’Associazione Liberi Suoni diretta da Angelo Maffia e realizzata con il contributo di SCABEC, Camera di Commercio e Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, l’evento ha coinvolto negli anni i protagonisti del jazz internazionale portando in Campania: Tosca, Noa, Ron, Karima, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Enrico Rava, Gino Paoli, Danilo Rea, Paolino Dalla Porta, Roberto Gatto, Maria Pia De Vito, Rita Marcotulli, Mario Biondi, Billy Cobham, Tuck and Patti, Richard Galliano, Ian Lundgren, Uri Caine, Tommy Emmanuel, Vicente Amigo, Marco Pereira, Irio De Paula, Javier Girotto, Antonello Salis, Sandro Deidda, Fabrizio Bosso, Julian Oliver Mazzariello e tanti altri.

 

Nonostante la situazione emergenziale ha portato ad un profondo cambiamento della programmazione del festival, che organizzava anche una settimana di workshop aperti, anche per quest’anno si conferma un’edizione che sostiene la qualità: tre giorni di musica che coinvolgeranno il borgo cilentano con artisti eccezionali, eventi di rivalutazione territoriale attraverso l’enogastronomia e la valorizzazione del centro storico.

L’11 agosto aprirà il festival lo spettacolo “Andata e Ritorno nei cortili di Laurino”, il borgo ospiterà nei suoi angoli più suggestivi, all’interno dei cortili dei palazzi gentilizi, quattro piccole formazioni che accoglieranno il pubblico con “Musiche dal Mondo” di Angelo Maffia e Giuliana Cangemi, (chitarra e voce) “Non solo Tango” di Carmine Mandia (fisarmonica), “Fado”  di Ricardo Belo e Elena Nicoletti, (chitarra e voce) e “Mescolanze al Sud” di Fabio Schiavo, Maria Teresa Petrosino e Giuseppe Esposito (piano, voce e sax).

Inoltre l’attrice Almerica Schiavo, accompagnata dalla chitarrista classica Fiorenza Barbesi omaggerà la poesia di Maurizio Marotta, recentemente scomparso.

La partenza dell’itinerario sarà in Piazza A. Magliani alle ore 22.00 dove il pubblico verrà suddiviso in piccoli gruppi e verrà condotto nei cortili in un suggestivo percorso alla scoperta dei luoghi e dei suoni. Durante la serata verranno offerti prodotti tipici di Laurino.

Il 12 agosto all’Anfiteatro di Laurino ci sarà Yamandu Costa, uno dei maggiori fenomeni della musica brasiliana di tutti i tempi, chitarrista e compositore il cui strumento principe è la chitarra a sette corde strumento particolare usato, in Brasile principalmente nel choro e il samba.

Il chitarrista, originario del Rio Grande do Sul, ha studiato le opere di Baden Powell e Tom Jobim e ha sviluppato un modo incomparabile di suonare la chitarra, a metà tra il genio e la follia. Il 13 agosto, sempre all’Anfiteatro di Laurino alle ore 22,00, protagonista Raphael Gualazzi, pianista e cantautore italiano, vincitore nel 2011 della categoria giovani del Festival di Sanremo con “Follia d’ amore” e nello stesso anno vince il secondo posto all’Eurovision Song Contest. La sua musica nasce dalla fusione della tecnica ragtime dei primi anni del Novecento con la liricità del blues, del soul e del jazz nella sua forma più tradizionale. Le sonorità tipiche del pre-jazz e dello stride piano di Scott Joplin, Jelly Roll Morton, Fats Waller, Art Tatum e Mary Lou Williams, il jazz di Ray Charles ed il blues Roosevelt Sykes vengono attualizzate da Raphael Gualazzi con uno stile personalissimo dove la tradizione convive con le influenze più innovative di artisti eclettici come Jamiroquai e Ben Harper.

Sempre il 13 AGOSTO, alle h 18.30  presso la Chiesa dell’ Annunziata di Laurino, l’installazione “QUESTA E’ CASA MIA”, primo studio sulla luce di Amerigo Schiavo, artista pittore e scultore originario di Laurino, a cura di Ulderico Pesce e Almerica Schiavo.

Nei giorni del festival l’Associazione Liberi Suoni in collaborazione con l’Associazione Italiana per la lotta al Neuroblastoma ONLUS raccoglierà donazione per il finanziamento della ricerca scientifica sui tumori infantili.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)