Il nuovo modo di leggere Napoli

Lo chef di Napoli est Cristian Oliviero: “sogno la stella Michelin”

di / 0 Commenti / 1150 Visite / 29 ottobre, 2021

img-20211028-wa0019
Ha appena posato la valigia e già sogna di ripartire. A pochi giorni dal rientro della Fiera milanese TuttoFood, il giovane chef Cristian Oliviero, si prepara ad altri debutti. Di esperienze ne ha collezionate molte: dalla partecipazione a programmi televisivi al conseguimento di diversi titoli e premi. “Sogno la stella Michelin”- asserisce il mago dei fornelli che vorrebbe così onorare la sua città e soprattutto il suo quartiere di provenienza, Barra.
Dalla cucina non si allontana mai; è il suo laboratorio creativo dove inventa piatti sperimentali grazie ai quali conquista il pubblico e consegue premi.  A soli 25  anni,  Oliviero presenta  già un curriculum di tutto rispetto. Tanta la gavetta che abbinata ad una inclinazione naturale lo ha visto puntare subito in alto nella cucina italiana nelle sue coniugazioni napoletane.
Ho avuto la fortuna di nascere in Campania, in provincia di Napoli, dove sono coltivati i migliori ingredienti del mondo e da questi invento ricette. Nelle grandi cucine presso cui ho lavorato ho individuato tanti ingredienti sconosciuti ai più, che provenivano da diverse parti del mondo, spezie e odori che ho introdotto nei miei lavori includendoli nella nostra tradizione gastronomia partenopea. “Il mio cavallo di battaglia è il polpo con patate e piselli con gel di rapa rossa ed è il piatto che porto in giro per l’Italia quando viaggio per le fiere e le manifestazioni. Lo associo a Napoli perché in questo piatto vi è il mare della mia città, come la sua allegria nei colori dei contorni e poi vi è la lava del Vesuvio identificabile nella rapa rossa”- conclude Oliviero, con le valigie di nuovo pronte, cariche di speranza e ambizioni.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)