Il nuovo modo di leggere Napoli

Le zeppole dell’Immacolata: la ricetta della tradizione napoletana

di / 0 Commenti / 117 Visite / 8 dicembre, 2021

schermata-2021-12-07-alle-14-59-20-770x500Le zeppole dell’ Immacolata sono un dolce tipico campano, precisamente nato a Castellammare di Stabia che impazza sulle tavole a partire dal 27 novembre e per tutto il periodo natalizio.

Non a caso, le “zeppole dell’Immacolata” sono anche denominate “zeppole di Castellammare”, proprio perchè associate alla tradizione dell’8 dicembre, una festività particolarmente sentita dal popolo napoletano. Si tratta di una ricetta semplice e molto veloce che vi permetterà di preparare delle deliziose frittelle insaporite con miele e confettini di zucchero colorati, gli stessi che si utilizzano per gli struffoli tradizionali.

Zeppole dell’Immacolata

250 g farina 00
250 ml acqua
10 g lievito di birra
30 g zucchero
200 g miele
30 ml acqua
50 g zucchero
30 ml anice
q.b. zuccherini colorati
Preparazione

In una ciotola, riporre acqua, zucchero e lievito di birra. Far sciogliere il tutto mescolando un po’ con le mani. Aggiungere la farina e mescolare bene fino a formare un impasto liscio. Coprire con pellicola e lasciar lievitare per 2/3 ore.

Formare delle piccole zeppoline aiutandovi con un cucchiaio (bagnalo nell’olio), friggere in olio abbondante fino a farle dorare e poi lasciarle asciugare su carta assorbente. In un pentolino con acqua, zucchero e miele, lasciar sciogliere a fiamma bassa, poi fuori dal fuoco aggiungere l’anice. Passare le zeppoline una per volta nella glassa così ottenuta, porre su un vassoio e cospargere con zuccherini colorati.

Queste ricetta delle zeppole varia molto da quella dei classici struffoli. Intanto le zeppole sono più grandi e quindi devono essere più soffici. Inoltre mentre gli struffoli alla fine vengono tutti gettati nel miele, in questo caso ogni zeppolina deve essere bagnata. <un piccolo accorgimento che le rende davvero gustosissime!

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)