Il nuovo modo di leggere Napoli

Vettura danneggiata in sosta: cosa copre l’assicurazione auto

di / 0 Commenti / 32 Visite / 13 dicembre, 2021

auto_bigUna delle esperienze più fastidiose che possa vivere un automobilista è di parcheggiare, spesso con difficoltà nelle grandi città, il proprio veicolo e di ritornare a prenderlo per osservare che esso è stato danneggiato.

Nel mondo assicurativo il dibattito è stato, sovente, direzionato su altre problematiche come gli infortuni in itinere per il lavoratore o i classici eventi dell’incidentistica stradale con una progressiva interazione tra enti preposti e società assicurative per capire le esigenze dei guidatori e garantire migliori offerte contrattuali.

Sicuramente oggi l’approccio sta diventando più completo e nessuna assicurazione auto si propone al mondo automobilistico senza prevedere un ampio range di offerte contrattuali che includa qualsiasi evento critico della vita di un automobilista.
Prendiamo i danneggiamenti relativi ad auto in sosta, non è raro che in città trafficate con strade congestionate sussista una incidentistica che coinvolga il veicolo assicurato, lasciato parcheggiato sulla pubblica via, in aree regolari, con veicoli in movimento.

Esiste anche, di converso, un rischio concreto di incorrere, non per dolo ma per colpa in buona fede, in una collisione con un veicolo in sosta di qualsiasi tipo; in quel caso si causa un danno che un opportuno contratto assicurativo deve garantire con un risarcimento.
Esistono quindi necessità sia di copertura per danni subiti per evento sfortunato che per eventi causati in buona fede, con varie gradazioni di danneggiamenti.
Spesso incidenti simili causano danni minimi al veicolo in sosta, se si tratta di un camion, ma danni importanti al veicolo assicurato che si muova e che urti un veicolo di grandi dimensioni.
Paradossalmente ci si vede costretti a chiedere una copertura alla propria compagnia per vedersi riparata l’auto che, a fronte di una scalfittura inflitta, si troverà una vera e propria ammaccatura.

Se prendiamo uno dei più tipici contratti ConTe.it troveremo uno schema molto semplice e chiaro con garanzie e condizioni, e varie possibilità contrattuali; tra tali possibilità esiste la Garanzia Mini Kasko (o Collisione) che si applica proprio a quel tipo di incidentistica.

L’esempio vale per capire il meccanismo assicurativo che dovrà attivarsi per quell’automobilista in quel caso specifico ma è importante per spiegare la necessità di dotarsi di un’assicurazione auto che non copra solo la classica RC auto, la quale ha notevoli limiti applicativi nel caso di incidenti controversi come quelli con auto in sosta o subiti mentre si era in sosta, ma anche altre criticità. In una delle varie opzioni offerte, sono espressamente coperti, nei limiti del massimale stabilito in Polizza, i danni derivanti da una collisione accidentale con un altro veicolo a motore e relativo rimorchio lasciato fermo in un’area. In quel caso, seguendo le procedure quali: compilazione del documento di accompagnamento dell’assicurazione per segnalare il sinistro stradale, documentazione fotografica del privato e del perito incorso per certificare i danni da valutare, spedizione della documentazione, si potrà attendere con una buona tranquillità la copertura delle riparazioni di questo tipo di danni.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)