Il nuovo modo di leggere Napoli

Motonautica: riparte la stagione agonistica internazionale di Al&Al

di / 0 Commenti / 21 Visite / 16 maggio, 2017

alal2 Al&Al è sceso in acqua a Napoli per scaldare i motori in vista della nuova stagione agonistica. Il team di offshore per il 2017, insieme agli storici brand italiani Carpisa, Yamamay, e Consulbrokers che lo hanno accompagnato nelle vecchie stagioni, ha chiuso accordi con nuovi partner come Pastamato e Caccia Engeneering, che seguiranno lo scafo in giro per il mondo.

Al&Al debutterà quest’anno in Cina per la prima tappa del campionato più importante dell’offshore mondiale, X-Cat World Series 2017. Seguiranno altre tappe in Estremo Oriente per concludere il campionato con due tappe negli Emirati Arabi. Quest’anno il campionato mondiale sarà particolarmente interessante: 28 campioni, 14 team provenienti da Emirati Arabi, Kuwait  Italia, Spagna, Francia, Svizzera, Svezia, Russia, Australia e Stati Uniti,  gareggiando tra Giugno  e Dicembre.

Sono molte le novità di quest’anno per Al&Al Racing Team: i nuovi motori 4 tempi fuoribordo per il bolide X-cat, perfettamente in linea con le nuove misure antinquinamento grazie ai ridottissimi consumi di benzina e di rumori, e più performanti che mai grazie ai 400 cv, in assoluto i motori fuoribordo più forti che ci siano oggi al mondo. Una barca modificata, totalmente messa a nuovo: i tecnici del team aiutati dall’ esperienza ultradecennale del Cantiere Postiglione, insieme allo staff di  Antonio Schiano, leader indiscusso del colosso  Mercury Marine, saranno impegnati alla messa a punto della nuova barca con la quale Al&Al conta di superare le 125 miglia orarie, più di 200 all’ora sulla acqua.

Insieme al pluricampione italiano Alfredo Amato, e già campione d’ Europa in Class 1 nel 2013, e al pluricampione Diego Testa, due nuovi piloti saranno alla guida dei bolidi Al&Al: l’italiano Daniele Martingoni, già campione in Formula e il giovanissimo Rosario Schiano. “Dopo il successo a Dubai della stagione 2015 e ad Abu Dhabi nel 2016  dove abbiamo battuto i pluricampioni mondiale degli Emirati anche quest’ anno contiamo di batterli ancora,  puntando all’ ambito titolo mondiale. Come lo scorso anno abbiamo iniziato a scaldare i motori proprio a Napoli con una breve prova dimostrativa: siamo partiti con il nostro Outerlimits dal Cantiere Postiglione a Baia e in 2 minuti e mezzo siamo arrivati fino al circolo YCCS a Napoli” ha affermato Alfredo Amato.

Infine, il team lancerà a luglio una nuova sfida a tutto il mondo offshore: Long Distance Offshore Record Napoli Portofino.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)