Il nuovo modo di leggere Napoli

Atletica: Tutto pronto per la Passiata di San Diodoro

di / 0 Commenti / 26 Visite / 9 settembre, 2017

passiata1Straordinario successo di partecipazione alla XLIV edizione della Passiata di San Diodoro; infatti nella serata di Venerdì le iscrizioni on line hanno avuto un notevole incremento grazie anche al pettorale personalizzato che è stata la novità di questa edizione.

“Sarà una Domenica tutto testa, gambe e cuore” ha annunciato con una punta di orgoglio il Prof. Giovanni Colarusso quando ha saputo del record di iscritti ottenuto per la corsa di domani. L’iniziativa nata a San Marco dei Cavoti (BN) nel comune più longevo d’Italia, ha anche in questa edizione centrato l’obiettivo di vedere ai nastri di partenza tutte le generazioni dai più piccoli ai più grandi rappresentando un esempio ove lo sport per tutti è una realtà. La partenza è prevista per Domenica alle ore 16:30 da Piazza Risorgimento con un percorso di Km. 12,8 ed è possibile iscriversi direttamente in Piazza  fino a 30′ prima delle partenze.   Prima della partenza ufficiale si correranno delle mini Passiate per i più piccoli; infatti sono tre le categorie della Passiata dedicate ai più piccoli,  nate qualche anno dopo il tracciato di 12,8 chilometri e consentono ai ragazzi fino a 15 anni di gareggiare ed essere premiati.  Il punto d’incontro è in piazza Risorgimento alle ore 15:00, dove i genitori possono provvedere all’iscrizione se non è stata effettuata precedentemente on line. La mini di 400 metri parte da largo Ariella e prosegue verso il campo sportivo del paese per poi risalire verso via Roma dove è fissato l’arrivo. Parte invece da piazza Risorgimento la mini di 700 metri, le tappe sono le seguenti: partenza in piazza Risorgimento, passaggio da largo Ariella e campo sportivo, arrivo in via Roma. La terza mini Passiata di 1400 prevede lo stesso tracciato della 700 metri eseguito due volte. Sarà poi la volta della partenza della tradizionale corsa che seguirà il seguente percorso:  si inizia con una leggera discesa per circa un chilometro e mezzo, e dopo una serie di saliscendi, al terzo chilometro, si arriva alla salita che conduce al toppo Iapopolo (colle di 706 metri), poi una ripida discesa, di circa 300 metri, conduce al ponte Fontanella. Da qui la corsa svolta sulla strada di Sole Bianco, un lungo falsopiano di tre chilometri, interrotto da un vero e proprio “muro” di 300 metri con pendenza del 15%, la mitica salita di Sole Bianco, superata la quale il percorso si spiana fino al traguardo. Tutte le categorie saranno premiate e ci sarà anche un premio speciale dedicato “Trofeo Zio Peppino Costanzo” proprio per ricordare uno dei più longevi partecipanti della tradizionale corsa in quanto Giuseppe Costanzo dalla prima edizione e fino al 2004 ha sempre concluso la Passiata, il comitato organizzatore, d’intesa con la sua famiglia, ha istituito il trofeo a lui intitolato e sarà assegnato ogni anno al passiatore più anziano di età che porterà a termine la gara nel tempo massimo previsto dal regolamento. Per i primi 600 che taglieranno il traguardo entro il tempo massimo di 2 ore e 15 minuti, l’organizzazione ha previsto l’assegnazione di un pacco gara contenente gadget e prodotti tipici del Sannio. La Passiata sarà seguita da un’equipe di Volontari della Misericordia di San Marco dei Cavoti, composta da medici, soccorritori ed Unità mobile di rianimazione. La Passiata ha ricevuto, vista la particolarità dell’evento, esempio di eccellenza dello sport per tutti, anche il sostegno di Raffaele Chiulli, Presidente ARISF, l’Associazione di tutte le Federazioni  Internazionali riconosciute dal Comitato Olimpico Internazionale, che ha fatto visita al Comitato Organizzatore ed ha ritirato il pettorale per la Passiata.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)