Il nuovo modo di leggere Napoli

Svelati i 15 birrifici di “Birra Village – Terra di lavoro”

di / 0 Commenti / 37 Visite / 11 settembre, 2017

bv-logoPrende forma il “Birra Village – Terra di Lavoro”, l’evento in programma dal 21 al 24 settembre a Parco Maria Carolina, a pochi metri dalla Reggia di Caserta, promosso dalla Terra di Lavoro srl, società nata in seno all’associazione Giovani Lab della Bcc Terra di Lavoro San Vincenzo de’ Paoli, main partner della manifestazione.

Un appuntamento che intende rivolgersi sia agli esperti ed addetti ai lavori, con momenti business to business e seminari, sia a chiunque abbia voglia di approcciarsi con il mondo della produzione artigianale di birra. Ce ne sarà per tutti i gusti. Saranno 150, infatti, le tipologie di birra disponibili al pubblico con 15 espositori del panorama regionale e nazionale. Saranno in tre a rappresentare la Campania durante la manifestazione: il birrificio artigianale Stimalti di Carinola, il Birrificio Irpino di Avellino ed i casertani di White Tree. Gli altri espositori verranno dalle più svariate parti d’Italia: il birrificio Canediguerra da Alessandria, Manerba da Manerba del Garda, Amiata da Arcidosso (GR), La Fucina da Pescolanciano (IS), il Birrificio Lariano da Sirone (LC), Il Birrificio Italiano di Lurago Marinone (CO), East Side da Latina, Almond ’22 da Spoltore (PE), Italian Biren da Sant’Agostino (FE), Kashmir da Filignano (IS) oltre al Polish Corner, con una selezione di birre polacche, ed un’area dedicata ad una selezione di birrifici europei.

Quattro i laboratori, a numero chiuso e a sottoscrizione, che si terranno nel corso della kermesse, curati da La Quinta Pinta- beer shop & cucina di Caserta, con la collaborazione di esperti del calibro di Eric Novielli, Simone Cantoni e l’associazione Southern HomeBrewers. Gli incontri prevedono due degustazioni guidate, una cotta pubblica dimostrativa e infine una degustazione alla cieca con premi finali. Incontri a cui si vanno a sommare gli appuntamenti B2B per favorire l’incontro i rapporti commerciali tra i produttori che esporranno e distributori del territorio.

Non vogliamo essere la solita festa della birra – chiosa l’amministratore della Terra di Lavoro Eventi Luca Giordano – L’idea è quella di una vera e propria fiera che si propone di diventare un appuntamento fisso e di riferimento nel panorama brassicolo nazionale ed internazionale ed un modello di sviluppo e di crescita per il territorio e la città di Caserta”.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)