Il nuovo modo di leggere Napoli

Uomo muore in casa: ritrovato il suo scheletro dopo 5 anni

di / 0 Commenti / 206 Visite / 29 maggio, 2016

1730671_914630_20150311_morto

E’ avvenuta una terribile scoperta pochi giorni fa, esattamente giovedì 26 maggio, a San Gavino Monreale, in provincia di Cagliari: dove un uomo scomparso da cinque anni è stato ritrovato morto all’interno della sua abitazione.

Il protagonista di questa storia sconcertante si chiamava Marcello Putzu, 57enne affetto da gravi problemi psichici, la cui morte, secondo le prime indiscrezioni e lo stato del cadavere, risalirebbe al 2011, ben 5 anni fa. Mentre per quanto riguarda la causa del decesso, al momento si ipotizza una morte naturale. Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 11.30.

A far scattare l’intervento dei vigili è stata la segnalazione dei vicini, che hanno notato una perdita d’acqua provenire dall’appartamento della vittima, così, quando i pompieri hanno aperto la porta, hanno scoperto il cadavere in avanzato stato di decomposizione, ridotto ormai scheletrico.

Da quanto è emerso, possiamo definire la storia di Marcello  un vero e proprio “dramma della solitudine“. Ciò che fa specie infatti riguarda proprio il decesso di un uomo che muore in completa solitudine in casa, scoperto casualmente dopo molto tempo, dopo 5 lunghissimi anni.

Marcello era dipendente macchinista, era stato licenziato mentre nel 2007, a causa dei suoi problemi di salute, aveva visto l’affidamento dei suoi figli ad una comunità da parte del Tribunale per i minorenni insieme alla madre. Per i vicini era un tipo molto strano e sembrava che se ne fosse semplicemente andato senza preavviso, invece dopo un lunghissimo periodo, è arrivata la macabra scoperta.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)