Il nuovo modo di leggere Napoli

3 maggio: giornata mondiale della libertà di stampa

di / 0 Commenti / 38 Visite / 3 maggio, 2020

progetto-senza-titolo-696x430 Il 3 maggio si celebra la Giornata mondiale della libertà di stampa.

Proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1993, su raccomandazione della Conferenza generale dell’UNESCO, la giornata cade nell’anniversario della “Dichiarazione di Windhoek per una stampa libera, indipendente e plurale”, redatta e sottoscritta da giornalisti delle principali testate africane nel 1991 durante un seminario promosso dall’UNESCO.

La giornata offre l’occasione di ricordare l’importanza di una stampa libera, protetta da interferenze in grado di minarne l’indipendenza (in particolar modo da parte dei governi), e per ricordare il sacrificio dei tanti giornalisti caduti nello svolgimento del proprio lavoro.

Il tema dell’edizione 2020 è “Giornalismo senza paure o favoritismi”: per l’occasione, l’UNESCO sta promuovendo la realizzazione di diversi eventi digitali ad accesso libero, tra i quali la Difference Day Conference e numerosi seminari incentrati sul tema della lotta alla disinformazione.

La conferenza 2020 del Difference Day è online: unisciti a noi il 3 maggio 2020 alle 17:00 per un evento interattivo live streaming per celebrare la Giornata mondiale della libertà di stampa 2020.

Ogni anno, il 3 maggio, il mondo celebra i principi fondamentali della libertà di stampa e rende omaggio ai giornalisti che hanno perso la vita nell’esercizio della professione. In questa occasione, il VUB e l’ULB organizzeranno la quinta edizione della Conferenza sul Difference Day, insieme a molti partner e con il patrocinio dell’UNESCO.

Alla luce della pandemia di COVID-19, il Difference Day 2020 apparirà tuttavia leggermente diverso poiché l’evento annuale di quest’anno arriverà sotto forma di un evento live streaming e interattivo.

Relatori di spicco tra cui il Sig. Guilherme Canela, Capo della Sezione UNESCO per la libertà di espressione, la Sig.ra Caoilfhionn Gallagher, specialista in Diritti umani e diritti dei media e quest’anno vincitore del titolo onorario Difference Day, parteciperanno all’evento e discuteranno le sfide attuali per garantire “Giornalismo senza paura o favore”, il tema scelto quest’anno per le celebrazioni globali.

In tempi di crisi, l’importanza di un giornalismo accurato e affidabile non può essere sopravvalutata. Eppure, dal 1993 più di 1387 giornalisti sono stati uccisi “nella linea di dovere” o semplicemente per il fatto di essere un giornalista. Esempi recenti hanno dimostrato come i giornalisti di tutto il mondo, anche in Europa, vengano messi a tacere o criminalizzati per aver riferito su argomenti delicati, come la pandemia di COVID-19. Garantire la sicurezza di mezzi di comunicazione liberi e indipendenti e garantire il giornalismo senza timore o favore è quindi più che mai essenziale per la sopravvivenza della democrazia.

Gli utenti potranno così partecipare alla discussione, ai sondaggi, alle domande e risposte e ascolta le testimonianze di prima mano degli esperti del settore.

E’ possibile seguire l’evento live streaming gratuito su www.differenceday.com

Tra le sotto-tematiche trattate nel corso degli eventi, si segnalano: la sicurezza degli operatori dei media nello svolgimento del proprio lavoro; l’indipendenza del giornalismo dalle influenze politiche ed economiche; l’uguaglianza di genere nei media.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)