Il nuovo modo di leggere Napoli

Si torna a sparare a Ponticelli: ferito ex fedelissimo dei De Luca Bossa nel Rione Incis

di / 1 Commento / 4645 Visite / 7 ottobre, 2020

stesa-okDopo il clima di calma apparente che per qualche settimana ha dominato la scena camorristica ponticellese, un nuovo agguato di chiaro stampo camorristico si è consumato nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 7 ottobre.

A finire nel mirino dei sicari R.C., un 23enne raggiunto da colpi d’arma da fuoco nei pressi del Bar Royal, in via fratelli Grimm, nel Rione Incis di Ponticelli. 

Il 23enne è stato trasportato all’ospedale del Mare e non sarebbe in pericolo di vita.

Un agguato che potrebbe rappresentare “la replica” al fuoco esploso ieri sera nel rione Lotto O. “Una stesa” sulla quale potrebbe esserci la firma degli “XX”, gli eredi del clan De Micco che starebbero così manifestando la volontà di approfittare dell’ormai imminente declino dei De Luca Bossa per conquistare il controllo del territorio.

Un raid intimidatorio maturato nel bunker del clan attualmente egemone a Ponticelli e che ha consegnato un messaggio esplicito ai De Luca Bossa che, di tutta risposta, potrebbero essere entrati in azione per mettere a segno l’agguato maturato poche ore fa.

Il 23enne finito nel mirino dei sicari sarebbe un ex fedelissimo del clan del Lotto O, ma potrebbe essere passato proprio dalla parte degli “XX”. A rafforzare questa tesi, un altro episodio: il giovane, attualmente ricoverato all’ospedale del Mare, nei giorni scorsi, sarebbe stato anche vittima di un pestaggio. Fiutando nell’aria l’ormai imminente fine dell’era camorristica dei De Luca Bossa, il giovane potrebbe aver optato per un passaggio di casacca che lo ha portato a finire nel bersaglio dei sicari entrati in azione oggi.

Sull’episodio indagano i carabinieri.

Un Commento

  1. Fantastico. Mi è piaciuto il tuo post ed è condiviso ai miei social Networks!

    Avatar

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)