Il nuovo modo di leggere Napoli

COMICALCIO: Dalle bombe di mercato ai tric trac dei baratti

di / 0 Commenti / 56 Visite / 2 agosto, 2014

L’attuale calciomercato potrebbe essere ridefinito come il mercato dell’Immobile. Per carità, nessun riferimento né all’ex attaccante del Torino volato in Germania, né tanto meno alla compravendita delle case. Immobile sta per fermo, statico, attonito.

I direttori sportivi con pochi spiccioli nel portafogli imbastiscono sterili ed improbabili trattative: “Se ti do a titolo definitivo la coscia destra del mio attaccante, tu mi dai in prestito l’alluce e l’indice del tuo portiere con diritto di riscatto anche del pollice e dell’anulare?”

In casa Napoli, seppur insigniti della medaglia d’oro al fair play finanziario, il trend delle trattative segue più o meno la stessa scia.

Veniamo così alla raffica di notizie riguardanti le principali indiscrezioni sulle operazioni che sta conducendo la dirigenza partenopea.

Tutti si aspettano che il Napoli acquisti un giocatore forte. Ebbene Bigon potrebbe accontentare i tifosi prendendo Saila che a detta di tutti è più forte di Golia.

Il Napoli è inoltre sul russo Igor Sparaloff, un difensore che spesso si sgancia.

Per quanto riguarda invece la definizione delle comproprietà, non tutti sanno che Armero ha rischiato fino all’ultimo di andare alle buste. Sia Napoli che Udinese infatti, insoddisfatti delle qualità del colombiano, erano convinti di mandarlo alle buste, quelle della monnezza.

Per il centrocampo da 2 anni il nome caldo è Gonalons. Pensate che ormai è diventato talmente caldo che mentre era in ritiro con il Lione improvvisamente il giocatore ha preso fuoco.

Per ciò che concerne il ruolo del portiere, tutti auspicavano una riconferma di Reina, ma dopo la sua partenza pare che la porta sarà affidata ora ai guantoni di Rafael con Andujar all’occorrenza. Per il ruolo del terzo portiere invece Bigon e Benitez hanno discusso sulla posizione di Colombo che è arrivato addirittura a 39 anni da quando è nato schiudendo l’uovo (di Colombo). In uno delle riunioni di mercato Bigon ha sollevato la questione del portiere rivolgendosi a Benitez: “Mister, effettivamente Colombo si è fatto un po’ vecchio. Cosa possiamo fare con lui?”

Il brodo!” ha replicato con sconforto il tecnico spagnolo.

Ma la clamorosa notizia ai confini del fantacalcio riguarda addirittura un possibile interessamento del Napoli all’esterno della Fiorentina Cuadrado. Interpellato dalla stampa sulla trattativa col Napoli il giocatore è sembrato cadere dalle nuvole, non sbilanciandosi sull’argomento: “So di essere uno dei giocatori più in palla ma chissà se per questa trattativa si troverà la chiusura del cerchio. Ora sul mio futuro non voglio dire palle anche perchè non ho la sfera magica, ma dico solo che nel calcio il pallone è rotondo e tutto può succedere” Insomma dalle sue parole pare che Cuadrado abbia fatto il finto tondo.

Ritornando a trattative più realistiche, diciamo che il Napoli è vicino all’acquisto del brasiliano Ordinho. Questa si che è una bomba di mercato!

Nel frattempo i giorni trascorrono lenti e anonimi e Bigon appare sempre più debilitato fisicamente a causa del duro lavoro che sta conducendo in questa sessione di mercato. Tant’è che a questo punto il grande colpo per lui potrebbe essere quello della strega. E ciò spiegherebbe anche l’immobilismo del mercato del Napoli.

La cosa certa è che ad oggi l’unico acquisto di un certo livello fatto dalla società azzurra è quello di Michu che da quando è a Napoli non fa altro che scattarsi fotografie con lo sfondo della città. E’ infatti impazzato sul web il Selfie di Michu, il famoso autosgatto.

In chiusura occorre dire che l’insoddisfazione che monta tra il popolo azzurro è legata ai grandi proclami fatti all’apertura del mercato con gli annunci delle trattative di grandi top player per poi doversi ritrovare con ingaggi di giocatori di profilo più basso. La spiegazione è che evidentemente i nomi altisonanti che si fanno all’inizio Mascherano in sostanza l’effettiva volontà del club di acquistare i grandi giocatori.

Diodato De Martino

www.comicalcio.blogspot.it

comi1

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)