Il nuovo modo di leggere Napoli

Salerno: ritorna la “movida violenta”

di / 0 Commenti / 46 Visite / 15 settembre, 2014

imagesRitorna alla ribalta la “movida violenta”.

Troppo spesso, infatti, complici un drink di troppo, uno spintone o uno sguardo maldestro cascato sul decolleté della “ragazza sbagliata” sono sfociati nel sangue, generando risse, ferimenti e talvolta anche morti.

In tal senso, l’ennesimo ed increscioso pezzo da aggiungere a questa di per sé gremita collezione giunge da Salerno.

La notte scorsa, infatti, un giovane di 24 anni è stato colpito al piede destro da un proiettile di pistola calibro 7,65.

Il ragazzo, con precedenti per reati contro il patrimonio è stato ferito nel parcheggio della discoteca-stabilimento balneare Sea Garden di Salerno in via Clarck.

Sul luogo dell’accaduto sono stati rinvenuti sei bossoli di pistola dello stesso calibro. Il 24enne in seguito al ferimento è stato soccorso e trasferito all’ospedale Ruggi dove i medici gli hanno riscontrato ferite guaribili in 40 giorni.

I carabinieri del comando provinciale di Salerno hanno subito avviato le indagini per ricostruire il movente, risalire al responsabile del ferimento ed effettuarne l’arresto.

L’autore del ferimento è un 20enne che avrebbe avuto una discussione all’interno della discoteca con la vittima, al termine della quale ha atteso il suo sopraggiungere nel parcheggio per poi ferirla al piede destro con un colpo d’arma da fuoco.

Uno scenario inverosimile che apre un profondo e crudo squarcio sulle imprevedibili intemperie che, sovente, può celare la vita notturna.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)