Il nuovo modo di leggere Napoli

C’è la crisi? Io mi “AUTOSPOSO”!

di / 0 Commenti / 74 Visite / 7 ottobre, 2014

imagesO45LU81LL’ultima frontiera in tema di matrimoni low cost sembrava la sponsorizzazione: si apre un blog con netto anticipo sulla data delle nozze, si contattano le aziende interessate ad avere un po’ di visibilità e le si pubblicizza in cambio di donazioni e/o sconti che permettano di coprire le spese da affrontare.

Ma ancora non avevamo visto tutto.

Dalla Cornovaglia, infatti, è arrivata l’“AutoWed Wedding Machine”, la macchina che vi permetterà di autocelebrare il vostro matrimonio, perché, si sa, chi fa da sé fa per tre, ma in tempi di crisi questo detto vale ancora di più. E così, se il vostro sogno è sempre stato arrivare un giorno a pronunciare il fatidico sì, ma non avete a disposizione né tempo né budget, da oggi la soluzione c’è. Dimenticate mesi di attesa per la prenotazione della Chiesa, corso prematrimoniale, liti per la compilazione della lista degli invitati, migliaia di euro spesi tra fedi, addobbi floreali e bomboniere. L’”AutoWed Machine” ha le sembianze di un jukebox rosa, è dotata di altoparlanti a forma di cuore e farla funzionare è semplicissimo: basta inserire al suo interno una sterlina e selezionare sul display i nomi dei futuri sposi ed il tipo di rito prediletto. Una volta terminata la fase, per così dire, “burocratica”, ha inizio la vera e propria cerimonia: parte la marcia nuziale e la macchina officia la funzione, fornendo agli interessati tutte le istruzioni necessarie. A conclusione della liturgia, la fatidica richiesta finale, la quale prevede due opzioni: “sì” e “fuga”. Se si sceglie la prima possibilità, i due futuri sposi devono schiacciare il pulsante corrispondente per acconsentire e l’”AutoWed” emetterà una ricevuta di avvenuto matrimonio, fornendo loro due fedi in plastica, contenute in un astuccio a forma di uovo.

Al momento esiste solo un prototipo di questa macchina innovativa, realizzato dal team creativo Concept Shed, ma il dispositivo, promozionato da un video che sta facendo il giro del mondo attraverso il web, sta riscuotendo un enorme successo ed, infatti, sono arrivate numerose ordinazioni dal Brasile e dalla Russia.

Anche se i tradizionalisti storceranno il naso ed i romantici incalliti faticheranno a vedere la magia dietro l’autocelebrazione nuziale, l’”AutoWed Machine” può realmente costituire una soluzione al drastico calo dei matrimoni, tra le cui cause principali risiedono gli ingenti costi da sostenere per la cerimonia. Ormai, si potrebbe obiettare, è tutto meccanizzato, ma, per chi ha voglia di sposarsi subito, questa soluzione è l’ideale.

Chi, invece, proprio non riesce a rinunciare alle tradizioni, e non intende nè sponsorizzare il giorno più bello della sua vita nè farsi sposare dall’incrocio tra un parchimetro ed una Cadillac rosa, ma non dispone di un patrimonio, può adottare la tecnica del matrimonio fai da te. E così, le partecipazioni possono essere inviate via sms, le bombonierr possono essere realizzate artigianalmente, gli abiti si noleggiano o li si acquista on line o di passate collezioni.

Per il trucco, le foto e l’auto si può chiedere a parenti o amici, mentre per il ricevimento si possono scegliere soluzioni come l’agriturismo, le locande, l’happy hour o, addirittura, come si usa ormai negli Stati Uniti, un fast food come il Mc Donald’s.

Insomma, per evitare stress e conti in rosso senza, però, rinunciare alle tanto sognate nozze, la soluzione c’è: basta economizzare, perché i tempi cambiano, ed oggi risparmiare fa tendenza.

 

 

 

 

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)