Il nuovo modo di leggere Napoli

“L’espresso NAPOLITANo”: le notizie del giorno

di / 0 Commenti / 93 Visite / 4 marzo, 2015

caffe1-300x225Banda del buco: i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli centro, con la collaborazione del personale servizio fognature di Napoli, hanno individuato – nel corso di un servizio di prevenzione – un foro in prossimità del pavimento di una nota gioielleria in via Santa Caterina a Chiaia, collegato, tramite un cunicolo, con la rete dei sotto servizi presenti. Proseguono le indagini dei carabinieri per identificare i responsabili.

Deposito abusivo Gpl: i militari della Guardia di Finanza di Caserta hanno sequestrato a Piana di Monteverna un deposito con oltre 700 bombole piene di Gpl di provenienza illecita per un peso complessivo di circa 4.500 chili e per un valore commerciale di oltre 80.000 euro. In particolare i finanzieri della compagnia di Caserta hanno accertato che l’attività commerciale era autorizzata a detenere un massimo di 500 Kg di gas propano liquido, mentre erano presenti oltre 700 bombole.

Protesta dipendenti ex mercato ittico: protesta a Napoli degli operatori dell’ex mercato ittico che, saliti anche sul tetto portandosi delle bombole di gas e lattine di benzina, hanno occupato la storica struttura chiedendo che venga al più presto riaperta.

Calcio: il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive-Casms suggerirà al prefetto di ”adottare rigorose misure di restrizione per la tifoseria del Napoli, già a partire dalla gara con l’Inter, prevista per domenica”. Così il Casms ha deliberato in seguito agli incidenti in occasione della partita col Trabzonspor. Potranno accedere alla Curva A solo gli abbonati; per il resto dello stadio potranno acquisire i tagliandi esclusivamente i possessori della tessera del tifoso.

Incidente: un marocchino 42enne è caduto dal quarto piano ed è rimasto infilzato nelle inferriate. I vigili del fuoco, arrivati sul posto chiamano il 118, ma il medico a bordo non può fare altro che constatarne il decesso. E’ successo questa mattina nel rione della Maddalena alle spalle della stazione centrale a Napoli.

Bambina morta: restano da chiarire le cause del decesso di Chiara, la bambina, che a ottobre avrebbe compiuto 4 anni, di Caturano, un quartiere di Macerata Campania, è morta lunedì sera all’ospedale «Sant’Anna e San Sebastiano», pare per una grave insufficienze respiratoria.

Gennaro De Tommaso: rinviato al 15 aprile il processo contro “Genny ‘a Carogna”. La prima udienza del rito abbreviato richiesto dalla difesa dell’imputato è stata aggiornata: il tribunale non aveva ancora acquisito tutti gli atti prodotti dalla difesa e soprattutto i filmati televisivi che mostrerebbero le forze dell’ordine invitare Genny a discutere superando la ringhiera.

Truffe: 34 risarcimenti indebiti – per un totale di 400mila euro – per falsi incidenti dovuti a cadute accidentali, avvenute all’interno di palazzi assicurati presso la Generali-Ina Assitalia. L’indagine della Procura di Napoli ha portato a un’ordinanza di arresti domiciliari per 4 persone: Marisa Cennamo, 50 anni, Ettore Pappagallo, 36 e Luisa Esposito, 52, tutti sportelli delle Poste Italiane, insieme a Pasquale Morvillo, 61 anni, tecnico radiologo all’ospedale Maresca di Torre del Greco.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)