Il nuovo modo di leggere Napoli

Festival del bacio 2015: Napoli si accende con cuori, musica e cultura

di / 0 Commenti / 86 Visite / 29 marzo, 2015

untitledNapoli brulica di voci e personalità. Il Festival del bacio 2015, iniziativa promossa dalla Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, ravviva la città. Gli organizzatori dell’evento, tra cui Alfredo Capuano, danno vita alla città.

Musica, canti folkloristici, etnici e gospel, incantano i passanti in ogni angolo dei quartieri partenopei. Tutti immortalano o riprendono le fantasiose e coinvolgenti performance in cui si imbattono. La città si adatta alla singolare iniziativa e il centro storico prende vita. Un percorso opportunamente allestito per le strade che vanno da via Tribunali, fino a S. Biagio del Librai, ospita 15 installazioni murarie interattive, simbolo del Festival. I tanti passanti si fermano e scattano foto non solo di baci, ma anche di abbracci e mani che si intrecciano ad opportuni supporti, posti sulle mura dei percorsi toccati dall’iniziativa.

Anche la cultura si adegua all’iniziativa. Singolare ed unica nel suo genere, l’opportunità data ai turisti dai gestori della Cappella San Severo. Le coppie entrano pagando un solo biglietto e cosa rarissima, possono immortalarsi accanto alla statua suggestiva del Cristo Velato.

Numerosi sono i percorsi artistici a cui si accede grazie al Festival dell’amore.  Alcuni dispositivi coinvolgono anche gli esercizi commerciali del centro storico. Simbolo ricorrente della giornata è  il cuore di Napoli, istallazione montata presso la Stazione Marittima e visibile in ogni parte della città.

La musica fa da life motive all’iniziativa. Fino a tarda notte accompagna i vari percorsi tra i decumani della città. Singolare anche l’idea di “ O ssaje comme fa ‘o core ”, inedito itinerario musicale teatralizzato nella cornice del Complesso di San Domenico Maggiore. Qui la storia si fonde con la musica e regala emozioni ai cittadini.

In città vengono prolungate le visite guidate alla mostra “il Bello e il vero” di San Domenico Maggiore o a Napoli Sotterranea. Splendidi fuochi d’artificio chiudono il Festival del bacio, occasione in cui gioia, sentimento ed opportunità culturali, trasformano Napoli in una città magica e viva, ricca di spunti che solo lo spirito partenopeo possiede.

I partecipanti di tutte le età, fotografano i baci e li pubblicano sul sito ufficiale dell’evento, seguendo l’hashtag#cuoredinapoli . Si forma così un cuore virtuale di cui è protagonista l’intero popolo napoletano.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)